Pesticidi negli alimenti? Attenzione fino ai 10 anni

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 11/11/2013 Aggiornato il 11/11/2013

Uno studio dimostra che dalla nascita e fino ai 10 anni di vita i sistemi di “depurazione” di alcuni pesticidi sono 5 volte meno attivi che in età adulta

Pesticidi negli alimenti? Attenzione fino ai 10 anni

I pesticidi sono nocivi per tutti: non solo per la salute e la fertilità di uomini e donne, ma anche per i bambini. Il problema è che fino ai 10 anni, i piccoli sono meno protetti dall’attacco di queste sostanze nocive, per cui risultano più vulnerabili. Lo rivela uno studio presentato da Ruggiero Francavilla, specialista in pediatria e nutrizione pediatrica, UO Pediatria B. Trambusti, Policlinico di Bari.

Sostanze molto dannose

I pesticidi sono sostanze molto tossiche. Recentemente si è visto che i bambini esposti ai pesticidi hanno un rischio aumentato di sviluppare tumori del sangue e del cervello, di essere affetti da sindrome da deficit di attenzione-iperattività, di avere difficoltà di apprendimento e malattie endocrine. In effetti, queste tossine alterano il funzionamento del sistema endocrino e ormonale. Purtroppo i pesticidi sono molto diffusi. Si trovano negli ambienti in cui viviamo (case, scuole, luoghi di lavoro), nella frutta e verdura, nelle acque sotterranee e potabili.

Bambini più a rischio

La ricerca italiana dimostra che i bambini possono essere esposti già in utero a pesticidi e altri agenti ambientali tossici che sono in grado di attraversare la placenta. Sfortunatamente, durante la vita intrauterina, i feti non sono dotati di sistemi di detossificazione, ossia di meccanismi attraverso cui eliminare i pesticidi. Non va molto meglio dopo la nascita. Fino ai 10 anni di vita, infatti, questi sistemi di depurazione sono quasi cinque volte meno attivi che in età adulta.

Cibi contaminati

Dallo studio emerge, inoltre, che la maggiore parte delle tossine arriva dall’alimentazione. A oggi sono circa 3.000 le sostanze nemiche contenute nei cibi. Oltre ai pesticidi, particolare attenzione va riservata alle micotossine. Infatti, possono ridurre le difese immunitarie e aumentare il pericolo di infezioni. I genitori devono considerare comunque che i prodotti specifici per l’infanzia sono controllati e sicuri.

In breve

LE REGOLE DI PREVENZIONE

Per proteggere il bambino dall’azione nociva dei pesticidi è importante preferire frutta e verdura di stagione e biologiche e lavarle molto bene prima di offrirle ai bambini. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ovaio policistico a 20 anni: in quanto tempo gli integratori fanno effetto?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Nessun preparato compie miracoli: per contrastare la sindrome dell'ovaio policistico che viene messa in relazione con il sovrappeso è necessario prima di tutto modificare il proprio stile di vita, a partire dall'alimentazione.  »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti