Teenager in sovrappeso: mangiano come i bambini

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 26/10/2016 Aggiornato il 26/10/2016

I ragazzi bruciano a riposo 500 calorie in meno dei bambini, quindi devono mangiare di meno. Viceversa i teenager rischiano il sovrappeso

Teenager in sovrappeso: mangiano come i bambini

Le mamme italiane, anche dal punto di vista alimentare, tendono a trattare  i propri figli come se fossero sempre dei bambini. Mille attenzioni in cucina e la preoccupazione che i propri “piccoli” non si nutrano abbastanza.  Questo atteggiamento però è nocivo e rischia di alimentare il fenomeno dei teenager in sovrappeso

Esaminate le abitudini alimentari di bambini e ragazzi

Una nuova ricerca ha messo in evidenza che le preferenze alimentari dei teenager in sovrappeso possono essere collegate al fatto che continuano a nutrirsi come quando erano piccoli. Nel periodo della pubertà, infatti, i ragazzi bruciano meno calorie rispetto ai bambini. Sarebbe questo il motivo della rapida diffusione del sovrappeso che si sta registrando tra i teenager, secondo uno studio pubblicato sul The international journal of obesity.

Rallenta il metabolismo

I ricercatori della University of Exeter Medical School hanno studiato i dati relativi al sovrappeso di quasi 350 bambini e ragazzi tra i 5 e 16 anni del Regno Unito, registrando ogni sei mesi la salute metabolica, la crescita corporea e l’attività fisica esercitata, tenendo conto che il consumo calorico aumenta a partire dai cinque in poi, ma cala di colpo con l’arrivo della pubertà. Esaminando i dati raccolti, gli studiosi hanno concluso che i ragazzi di quindici anni utilizzano da 400 a 500 calorie in meno a riposo ogni giorno rispetto a quando avevano 10 anni. Inoltre, i fanno meno attività fisica rispetto ai bambini: anche per questo il fenomeno dei teenager in sovrappeso è in preoccupante aumento.

 

 

In breve

OBESITA’: GLI ADOLESCENTI RISCHIANO PIU’ DEI BAMBINI

La scarsa propensione a svolgere attività fisica, il consumo di alimenti ipercalorici, i ridotti consumi di frutta e verdura sono alla base del dilagante sovrappeso e obesità tra i ragazzi.

 

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di tre anni con attacchi di rabbia: che fare?

04/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Pazienza, comprensione, disponibilità, affetto sono gli ingredienti che aiutano a contrastare le crisi di rabbia di un bimbo di tre anni. Ma comprendere la ragione di certe intemperanze è altrettanto importante.   »

HPV ad alto rischio oncogeno: come avviene il contagio?

03/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

La trasmissione del Papilloma virus responsabile del carcinoma della cervice avviene quasi esclusivamente per via sessuale.   »

Vaccinazione anti-rotavirus: la ricerca dice sì, senza alcun dubbio sì

27/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Gli ultimi studi compiuti in modo serio e rigoroso sulla vaccinazione antirotavirus hanno evidenziato che si tratta di uno strumento più che sicuro (e prezioso) per la salvaguardia della salute dei piccolini.  »

Fai la tua domanda agli specialisti