Vuoi dimagrire? Non basta il piatto piccolo

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 22/05/2015 Aggiornato il 22/05/2015

Smentito che l’utilizzo di stoviglie di piccole dimensioni possa aiutare ad “auto-ingannarci” ad assumere porzioni più piccole e quindi a dimagrire

Vuoi dimagrire? Non basta il piatto piccolo

L’idea che utilizzare piatti piccoli possa facilitare l’assunzione di porzioni più ridotte non sarebbe più valida avrebbe efficacia sulle adolescenti in sovrappeso e obese. A metterla in discussione è lo studio di unun gruppo di ricercatori americani dell’UConn Health Alcohol Research Center di Storrs, secondo cui servirsi di stoviglie di piccole dimensioni non aiuterebbe a perdere peso.

Perché non funziona

Durante il convegno annuale dell’American Psychosomatic Society è stato presentato il suddetto studio basato sull’analisi delle percezioni sensoriali di 162 adolescenti di età compresa tra i 14 ed i 18 anni, distinte in base al loro indice di massa corporea. Secondo il Professor Lance Bauer, coordinatore della ricerca, è emerso che chi è obeso o in sovrappeso tenderebbe a sottostimare più degli altri le dimensioni delle porzioni di cibo contenute nei piatti. Ciò ne comporterebbe una maggior assunzione, soprattutto quando gli alimenti sono presentati in piatti di dimensioni “large”. Da qui la raccomandazione di adottare piatti più piccoli per aiutarli a “combattere quest’illusione”, così come la definisce il dottor Bauer.  Lo studio, invece, dimostrerebbe che le ragazze in sovrappeso o obese, erano meno attente di quelle normo-peso ai differenti tipi di segnali visivi.

Non si dimagrisce con i piatti piccoli

Riportando le conclusioni dello stesso Bauer: “questa scoperta suggerisce che modificare la dimensione delle stoviglie potrebbe essere meno efficace di quanto pensassimo. Dimostra, inoltre, che presentare le norme dietetiche o il contenuto calorico degli alimenti sotto forma di grafici dettagliati potrebbe risultare meno utile di quanto vorremmo”.

 

 

 

In breve

AIUTA DI PIU’ L’EDUCAZIONE ALIMENTARE

Questo studio metterebbe anche in evidenza quanto sia più efficace educare a una sana e corretta alimentazione, fornendo informazioni nutrizionali il più semplice e chiaro possibile, piuttosto che insegnare alle adolescenti dei trucchi per “auto-ingannarsi”.

 

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ansia e attacchi di panico in gravidanza e lo psichiatra (incomprensibilmente) sospende i farmaci

12/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è comprensibile la ragione per la quale una donna che soffre di un disturbo ansioso con attacchi di panico dovrebbe sospendere i farmaci per il solo fatto di essere incinta, tanto più che medicinali che controllano i sintomi e sono compatibili con la gravidanza ci sono.  »

A riposo assoluto da un mese per via di uno “scollamento”

08/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

Il riposo assoluto in gravidanza è inutile e potrebbe essere dannoso, anche in caso di scollamento amnio-coriale. Molto meglio condurre una vita normale, evitando ovviamente gli strapazzi.   »

Cosa vuol dire “sopra il quinto percentile”?

04/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Una crescita sopra il quinto percentile rappresenta il 95% della popolazione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti