Bambini in auto: le regole da ricordare

Roberta Camisasca A cura di Roberta Camisasca Pubblicato il 18/07/2019 Aggiornato il 18/07/2019

Ancora troppi incidenti stradali riguardano i bambini, specialmente piccoli. Le regole da ricordare per chi viaggia in auto.

Bambini in auto: le regole da ricordare

L’obiettivo è azzerare gli incidenti stradali in cui sono vittime i bambini. Per questo l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma e la Fondazione Ania (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici) hanno fatto partire un progetto di informazione e sensibilizzazione rivolto ai genitori, affinché ricordino che i piccoli sono i più vulnerabili in auto, per via della scarsa resistenza muscolare, dell’immaturità degli organi e della minore capacità di reazione.

Secondo i dati Aci-Istat elaborati da Fondazione Ania, nel 2017, in Italia, le vittime della strada sono state 3.378 (80% maschi). Di queste, 43 bambini da 0 a 14 anni. La maggioranza degli incidenti è avvenuta in città, su percorsi brevi e a scarsa velocità di percorrenza.

Mai in braccio

Sono ancora molti gli adulti che, magari per brevi tragitti, tendono a tenere il bambino in braccio per tenerlo calmo o distrarlo, evitando l’uso del seggiolino. Così facendo però si sottovaluta l’eventualità che un impatto, anche a bassa velocità, possa scaraventare il bambino fuori dall’auto.

Sempre nel seggiolino

La sicurezza dei bambini in auto è garantita dall’uso corretto dei sistemi di ritenuta (seggiolini, adattatori), obbligatori per legge sino ai 12 anni o ai 150 cm di altezza (le cinture per sempre). Se si usano sempre e in modo corretto, il pericolo di traumi, lesioni diminuisce, così come si riduce del 70% le probabilità di esiti anche peggiori. Come sceglierli? Bisogna farsi guidare dalle caratteristiche tecniche, dall’età e dal peso dei bambini e controllare che siano omologati (conformi ai requisiti della normativa europea).

Dove va collocato

Le regole da ricordare: appoggiare bene al sedile dell’auto lo schienale del seggiolino e allacciare le cinture, anche per brevi tragitti. Fino a nove chili di peso, i bambini devono essere trasportati in senso contrario alla marcia dell’auto. Non vanno posizionati sul sedile anteriore se la macchina è provvista di airbag, se non è disattivato. Il posto più adatto è il sedile posteriore, al centro, che protegge anche dagli urti laterali.

 
 
 

Lo sapevi che?

Il mancato uso di seggiolini e adattatori è un’infrazione che comporta sanzioni amministrative. Multe anche per chi usa dispositivi non omologati o alterati con sistemi “fai da te”.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

C’è una pianta officinale per favorire la lattazione?

17/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonello Sannia

Esiste una buona documentazione scientifica che comprova gli effetti benefici del Cardo mariano sulla lattazione.   »

Dosaggio delle beta-hCG a nove giorni dal rapporto a rischio

12/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Gaetano Perrini

Un prelievo di sangue effettuato a pochi giorni dal rapporto sessuale per verificare se il concepimento è avvenuto fornisce un risultato non attendibile, Meglio evitare.   »

Bimba che fatica ad addormentarsi: le si può dare la melatonina?

06/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Dormire è fondamentale per tutti, ma in particolare per i bambini: cercare un rimedio contro un eventuale disturbo del sonno è dunque opportuno.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti