Bambini in sovrappeso se mamma e papà li vedono grassi da piccoli

Più difficile per gli adolescenti mantenere il peso forma se da bambini sono stati considerati in sovrappeso dai genitori. Ecco perché

Bambini in sovrappeso se mamma e papà li vedono grassi da piccoli

Le percezioni che hanno i genitori del corpo dei propri figli da bambini si realizzano circa dieci anni dopo. È quanto ha dimostrato una ricerca americana. Detto in altri termini: i bambini tendono a ingrassare di più se i genitori li vedono in sovrappeso.

Coinvolte quasi 3.000 famiglie

Lo studio, condotto dagli psicologi Eric Robinson della University of Liverpool e Angelina Sutin del Florida State Univeristy College of Medicine, ha rilevato che gli effetti sulla bilancia si hanno a distanza di anni. In sintesi, i bambini giudicati dai propri genitori in sovrappeso a 4-5 anni, da adolescenti tenderanno a prendere più peso. Per arrivare a questa conclusione, sono state esaminate 2.823 famiglie australiane, misurando altezza e peso dei piccoli a 4-5 anni e chiedendo ai genitori se li considerassero di peso normale, in sovrappeso o in forte sovrappeso. 

Gli effetti dopo oltre 10 anni

Successivamente, verso i 12-13 anni, ai ragazzi è stato chiesto di riconoscere il proprio corpo tra una serie di immagini raffiguranti corpi sempre più in sovrappeso, chiedendo inoltre se avessero mai intrapreso diete dimagranti o assunto prodotti per perdere peso. In ultima analisi, a 14-15 anni è stato effettuato sul campione il controllo di peso e altezza, confrontandolo con la prima misurazione. Questa raccolta dati a livello longitudinale ha permesso di stabilire che l’opinione dei genitori aveva inciso sul peso futuro dei figli, indipendentemente dal sesso e dal peso di partenza. Analoghi risultati sono emersi anche sull’analisi di altri dati raccolti su oltre 5.000 famiglie di nazionalità irlandese. 

 

 
 
 

da sapere!

Nei primi anni di vita i bambini iniziano a sviluppare la propria identità, non solo psicologica, ma anche fisica. Per questo è importante non porre l’attenzione sull’aspetto fisico in termini estetici, ma piuttosto sull’importanza di avere un corpo in salute.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Anti pneumococco e anti rotavirus: sono importanti?

E' una fortuna per i nostri bambini poter essere vaccinati contro malattie che potrebbero avere conseguenze gravissime. E il timore che fare più vaccinazioni insieme possa non essere opportuno è infondato, come lo è ritenere qualche vaccinazione meno utile di altre.  »

Ma cos’è l’autosvezzamento?

Il neologismo "autosvezzamento" è spesso fonte di fraintendimenti o, comunque, confonde le mamme che devono iniziare a proporre le prime pappe. In realtà è una pratica molto più semplice rispetto a quello che in genere si pensa (ma anche un po' utopistica).   »

Fai la tua domanda agli specialisti