Bonus bebè 2019: resta e aumenta (dal secondo figlio)

Elisa Carcano A cura di Elisa Carcano Pubblicato il 23/11/2018 Aggiornato il 23/11/2018

Previsti 960 euro a neonato e solo nel primo anno di vita. Ma con il secondo figlio aumenta del 20%. Ecco come cambia il bonus bebè

Bonus bebè 2019: resta e aumenta (dal secondo figlio)

L’assegno mensile sarà tagliato rispetto al passato e verrà riconosciuto per ogni nuovo nato nel 2019 (o adottato) solo nel primo anno di età (come peraltro anche nel 2018) e non più per 36 mesi. Complessivamente  il governo ha stanziato incentivi alla natalità per 444 milioni di euro (44 in più di quelli previsti per il 2018 dal precedente governo) e una nuova formulazione del bonus bebè 2019: per ogni figlio successivo al primo è previsto un incremento del 20% su quanto erogato.

Le novità del pacchetto famiglia

“Le nuove misure prevedono due fasce di reddito (fino a 7mila e da 7 a 25mila euro) per gli assegni alle famiglie” si legge in una nota. Sono previsti inoltre “40 milioni di euro per il congedo di 4 giorni per i padri, l’istituzione del ‘Fondo di sostegno per le crisi familiari’ (10 milioni di euro all’anno), il raddoppio – da 400 a 800 euro – delle detrazioni fiscali per i figli con disabilità”.

Maternità flessibile

Le mamme avranno la possibilità di scegliere se accedere a un periodo di tre mesi di maternità retribuita al 60% oppure di sei mesi retribuita al 30%. Inoltre si allunga ulteriormente il periodo in cui sarà possibile usufruire dei congedi parentali: dagli attuali 12 ai 16 anni dei figli.

Voucher baby sitting

Per venire incontro alla mamme che dopo la nascita di un figlio riprendono a lavorare è stato anche previsto un finanziamento di 50 milioni di euro per il cosiddetto voucher baby sitter: potranno usufruirne sia le lavoratrici dipendenti sia le autonome.

 

 
 
 

Lo sapevi che?

In tema di bambini potrebbero essere in arrivo novità anche per quanto riguarda la scuola. Il movimento 5 Stelle ha infatti avanzato la proposta di estendere a tutte le scuole elementari il tempo pieno.

 

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A letto da un mese per un distacco amniocoriale (eppure non serve, anzi)

01/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il riposo assoluto a letto in caso di "distacco" non solo è inutile per assicurare una buona evoluzione della gravidanza, ma può addirittura rivelarsi controproducente in quanto può aprire la strada al rischio di trombosi a livello degli arti inferiori.   »

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti