Cane in famiglia: bambini meno stressati

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 05/07/2017 Aggiornato il 05/07/2017

I benefici di un pet sui bambini sono comprovati: benessere psicologico, meno ansie e un aiuto per far fronte allo stress. Tanti i motivi per avere un cane in famiglia

Cane in famiglia: bambini meno stressati

I bambini soffrono meno lo stress se c’è un cane in famiglia. Anche i più piccoli, infatti, non sono immuni da ansie e preoccupazioni: il modo in cui imparano a gestire lo stress ha conseguenze sul loro benessere emotivo che dureranno tutta la vita.

L’esperimento americano

Secondo uno studio dell’università della Florida (Stati Uniti), un aiuto può arrivare dalla scelta di accogliere un cane in famiglia. Per dimostrare che i bambini soffrono meno lo stress se c’è un cane in famiglia, i ricercatori hanno sottoposto alcuni ragazzini ad alcuni compiti psicologicamente impegnativi, per esempio fare dei calcoli a mente, in presenza del loro cane, di un genitore o da soli: hanno così dimostrato che, quando un bambino sta affrontando un’esperienza stressante, la presenza di un cane riduce l’ansia.

Benefici allargati a tutta la famiglia

L’epoca compresa tra 6 e 12 anni è un periodo in cui le figure di sostegno per i bambini si estendono oltre i genitori, ma le loro capacità emotive e biologiche di gestire lo stress stanno ancora maturando. È importante comprendere meglio cosa riesce ad attenuare queste risposte allo stress in fasi precoci della vita. La presenza di un animale da compagnia rappresenta uno stimolo importante per la crescita affettiva e psicologica dei bambini. Da un sondaggio condotto online su oltre 800 mamme, è emerso che per il 91% delle mamme, la presenza di un animale domestico arricchisce anche il rapporto tra bambini e nonni, qualora i primi siano affidati ai secondi nel tempo libero.

Le regole da seguire

Ecco 6 regole d’oro per costruire una relazione responsabile fra pet e bambino, elencate da esperti cinofili.

  1. Il bambino deve essere messo in relazione con cani dal carattere equilibrato e mansueto e possibilmente di piccola taglia: ciò è utile per giocare, ma anche in occasione di passeggiate. Se è di grosse dimensioni, al guinzaglio è più sicuro con un adulto.
  2. Per imparare a conoscere qualcuno, il cane preferisce annusare le mani, anziché essere accarezzato sulla testa.
  3. Il cane non è un giocattolo, ma un compagno di giochi. Va instaurato un rapporto alla pari e rispettoso.
  4. Bambini e cani devono interagire sotto il controllo e la supervisione di un adulto, per una relazione basata sul rispetto.
  5. Chiedere al proprio amico peloso prestazioni facili e semplici giochi, come stare seduto, alzare la zampa, sdraiarsi.
  6. Non disturbarlo mentre mangia: il cane difende il suo cibo.

 

 
 
 

Da sapere!

Le relazioni tra bambini e pet vanno costruite e preparate con cura, per assicurare serenità a tutti i membri della famiglia.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Dolicocefalia in bimbo di tre mesi: quali conseguenze?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Questo tipo di malformazione cranica comporta un problema quasi esclusivamente di natura estetica.   »

Fai la tua domanda agli specialisti