La formicuzza e il grillo

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 09/01/2013 Aggiornato il 11/02/2015

La formicuzza e il grillo è una divertente canzoncina dall'intreccio tragicomico e dal lieto fine. Questa è la versione inviataci da Matilde. Ascolta il brano guardando il video

La formicuzza e il grillo

 

La formicuzza e il grillo è una divertente canzoncina dall’intreccio tragicomico e dal lieto fine. Questa è la versione di Matilde. Ascolta il brano
 
C’era un grillino in un campo di lino
 la formicuzza ne chiese un pochettino

lariciunferarillalero lariciunferarillallà.

 

Disse il grillo: “Che cosa ne vuoi fare?”
”Calze e camicie, mi voglio maritare!

lariciunferarillalero lariciunferarillallà.



 

Disse il grillo: “Lo sposo sarò io!”. 
La formicuzza: “Sono contenta anch’io!

lariciunferarillalero lariciunferarillallà.



 

Viene fissato il giorno delle nozze:
 un fico secco e due castagne cotte


lariciunferarillalero lariciunferarillallà.



 

Entrano in chiesa per darsi l’anello, 
il grillo cadde, si ruppe il cervello


lariciunferarillalero lariciunferarillallà.



 

La formicuzza, dal grande dolore,
 prese uno spillo, se lo ficcò nel cuore


lariciunferarillalero lariciunferarillallà.

 

Suonan le otto di là dal mare
 si sente dire che il grillo è in ospedale


lariciunferarillalero lariciunferarillallà.

 

Suonan le nove di là dal porto
 si sente dire che il grillo e bell’è morto


lariciunferarillalero lariciunferarillallà.

 

Suonan le dieci al campo di riso
 si sente dire che il grillo è in paradiso


lariciunferarillalero lariciunferarillallà.

 

La formicuzza dal grande piacere 
scese in cantina a bersi un buon bicchiere


lariciunferarillalero lariciunferarillallà.
 

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimbo ostile allo svezzamento

Quando un bambino rifiuta con ostinazione le prime pappe e qualsiasi altro alimento diverso dal latte, occorre giocare d'astuzia (armandosi di infinta pazienza).   »

Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti