L’elefante con le ghette

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 06/03/2013 Aggiornato il 09/01/2015

L'elefante con le ghette è un classico della scuola materna, ma già al nido i bambini imparano questa canzoncina molto diffusa nel Nord Italia. Ecco la versione di Anna e Vittoria. Ascolta il brano guardando il video

L'elefante con le ghette
L’elefante con le ghette è un classico della scuola materna, ma già al nido i bambini imparano questa canzoncina molto diffusa nel Nord Italia. Ecco la versione di Anna e Vittoria

.

Ascolta il brano

guardando il video

 

L’elefante, l’elefante con le ghette

se le leva, se le leva e se le mette

se le leva e se le mette

per potersi, per potersi divertir.

 

La signora, la signora un poco grassa

cade giù, cade giù dal quinto piano

per fortuna c’era un ramo

che la prese, che la prese e la salvò.

 

La balena, la balena poverina

sa che l’acqua, sa che l’acqua le fa male

quando viene il temporale

si nasconde, si nasconde in fondo al mar.

 

Tre formiche, tre formiche in bicicletta

fanno a gara, fanno a gara col diretto

ma la mosca per dispetto

il diretto, il diretto rovesciò.

 

Clicca qui per guardare il video

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimbo ostile allo svezzamento

Quando un bambino rifiuta con ostinazione le prime pappe e qualsiasi altro alimento diverso dal latte, occorre giocare d'astuzia (armandosi di infinta pazienza).   »

Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti