Nel bosco c’è un ometto

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 13/02/2013 Aggiornato il 02/02/2015

Nel bosco c'è un ometto è una canzoncina che ha origine in Germania. Il testo è tratto dall'opera lirica di fine Ottocento Hansel e Gretel del compositore Humperdinck. Questa è la versione inviataci da nonna Claudia. Ascolta il brano guardando il video

Nel bosco c'è un ometto

Nel bosco c’è un ometto è una canzoncina che ha origine in Germania. Il testo è tratto dall’opera lirica di fine Ottocento Hansel e Gretel di Humperdinck. Questa è la versione inviataci da nonna Claudia.

Ascolta il brano guardando il video

 

Nel bosco c’è un ometto gentile e bel,

di porpora ha il farsetto ed il mantel.

 

Chi sarà quel bell’ometto

che nel bosco sta soletto

con il suo grazioso mantelletto?

 

Sta ritto quell’ometto su di un sol piè

in testa ha un cappelletto color caffè.

 

Chi sarà quel bell’ometto

che nel bosco sta soletto

con il suo grazioso cappelletto?

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti