Carattere e personalità dei bambini sono “contagiosi”?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 29/03/2017 Aggiornato il 29/03/2017

Non è solo una questione di genetica. Alcuni tratti del carattere e della personalità dei bambini sarebbero influenzati dagli amichetti. Ecco in che modo

Carattere e personalità dei bambini sono “contagiosi”?

I bambini, si sa, amano imitarsi a vicenda. Nemmeno quelli più indipendenti e decisi sono immuni dall’influenza esercitata dagli amichetti. A differenza di quanto pensino in molti, la tendenza all’emulazione non riguarda solo i giochi o i cartoni preferiti. Anche alcuni tratti di carattere e personalità dei bambini sarebbero in qualche modo “contagiosi”. A rivelarlo è una ricerca condotta recentemente da un team di studiosi statunitensi, della Michigan State University, pubblicata sulla rivista Journal of Personality and Social Psychology.

Evidenze già a tre-quattro anni

Lo studio ha coinvolto complessivamente 106 bambini, di tre o quattro anni, che frequentavano la stessa scuola dell’infanzia (in due classi diverse). Gli autori li hanno osservati per un anno intero, sottoponendoli ad alcuni test ed eseguendo specifiche analisi per valutare il contesto in cui stavano crescendo. Lo scopo era capire fino a che punto il carattere e la personalità dei bambini potessero essere influenzati dall’esterno.

Si scelgono i tratti caratteriali migliori

L’analisi dei risultati ha confermato l’ipotesi dei ricercatori: il carattere e la personalità dei bambini sono in qualche modo “contagiosi”. Si è visto, infatti, che i bambini che avevano un legame più forte con coetanei estroversi e solari lo diventavano a loro volta. Al contrario, i bambini che giocavano soprattutto con amichetti molto ansiosi, timorosi o facilmente irritabili non cercavano di imitarli. Sembra, dunque, che inconsciamente i bambini sappiano “selezionare” le caratteristiche caratteriali migliori e, se non ne sono in possesso, cerchino di impararle da chi sta loro accanto. “La nostra scoperta va contro i presupposti comuni secondo cui la personalità è radicata e non può essere cambiata; questo è importante perché alcuni tratti della personalità possono aiutare i bambini ad avere successo nella vita, mentre altri possono essere un freno” hanno concluso gli studiosi.

 

 

 
 
 

In breve

UN CONSIGLIO PER I GENITORI

È importante che i genitori insegnino ai propri figli a essere educati, perseveranti, gentili, solari. Ma, stando a questo studio, è fondamentale anche che li stimolino a frequentare amici con queste caratteristiche perché l’influenza esercitata dai pari ha un’importanza … senza pari.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti