Mal di testa nei bambini: non sempre servono gli occhiali

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 25/09/2013 Aggiornato il 25/09/2013

Di rado i mal di testa nei bambini sono dovuti a problemi agli occhi e, soprattutto, quasi sempre non sono spia di disturbi preoccupanti e passano da soli in breve tempo

Mal di testa nei bambini: non sempre servono gli occhiali

Quando i bambini dicono di avere mal di testa, mamma e papà, quasi per riflesso condizionato, fissano l’appuntamento dall’oculista. Perché la prima causa che viene in mente è un difetto della vista, in particolar modo la miopia: il bimbo non vede bene la lavagna a scuola, si sforza ed ecco spiegato il perché del dolore. Una ricerca statunitense presentata a Chicago all’ultimo congresso dell’American Academy of Ophthalmology di New York smentisce, però, questa credenza e tranquillizza i genitori: di rado i mal di testa nei bambini sono dovuti a problemi della vista e, soprattutto, quasi sempre non sono spia di disturbi preoccupanti e passano in breve tempo senza bisogno di farmaci.

La ricerca americana

Per giungere a questa conclusione, i ricercatori americani hanno analizzato 160 tra bambini e adolescenti che lamentavano frequenti mal di testa. Tutti sono stati sottoposti a una visita oculistica e seguiti nel tempo. È emerso che non esisterebbe alcun legame fra la presenza di mal di testa frequenti e disturbi visivi tali da richiedere una correzione. Anche andando a confrontare i risultati dell’esame fatto a seguito della comparsa del mal di testa con quelli di controlli oculistici precedenti non sono emersi elementi che leghino i due fattori. Nel 75 per cento dei casi, infatti, la vista dei bambini e dei ragazzi non aveva subito alcuna variazione che potesse spiegare il dolore e anche chi già portava gli occhiali non ha avuto bisogno di cambiarli.

Le difficoltà a leggere non sono legate al mal di testa

Insomma, nella maggior parte dei casi aver difficoltà a leggere la lavagna non è il fattore che scatena il mal di testa nei bambini e nei ragazzi. Tanto più che nel 76,4 per cento dei casi, i bambini/ragazzi (con e senza occhiali) hanno visto sparire i sintomi entro breve tempo.

In breve

UN DISTURBO MOLTO COMUNE NEI BAMBINI

Erroneamente considerato un disturbo da adulti, il mal di testa può colpire anche i bambini e le cause possono essere diverse. In particolare, l’emicrania colpisce il 5-10% dei bambini che soffrono di mal di testa, mentre la forma del disturbo più frequente tra i piccoli è la cefalea tensiva.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Ovulazione: può verificarsi anche se si prende la pillola?

31/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono casi in cui, nonostante l'assunzione del contraccettivo orale, la donna continua a essere fertile: accade, per esempio, se è in sovrappeso.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti