Cura e igiene di neonati e bambini: tutti i tips per vivere serenamente il cambio pannolino

Contenuto sponsorizzato

Prendersi cura della delicatissima pelle del neonato è molto importante, fin dai primi giorni. Vediamo insieme quali prodotti scegliere per garantire igiene intima e prevenire arrossamenti o fastidi nel pannolino.

bertino linea mamma baby

L’arrivo di un bambino è un’occasione che illumina la vita di ogni famiglia, ma è anche una continua sfida per i neo-genitori. Uno dei primi momenti più delicati, ma anche più ricorrenti e temuti, quando si accudisce un neonato, è quello del cambio del pannolino. Per non stressare troppo il nuovo arrivato e vivere al meglio il momento del cambio, ecco qualche regola fondamentale di cui tener conto:

  • • lavare le mani con cura prima di procedere al cambio pannolino, in modo da non contaminare il bimbo con batteri che possono alterare il suo pH;
  • • cambiare il bimbo in una stanza adeguatamente riscaldata, in modo da evitare sbalzi di temperatura quando lo si spoglia;
  • • non lasciare mai il piccolo solo sul fasciatoio, motivo per cui conviene preparare tutto l’occorrente prima di procedere con il cambio: pannolino, salviette, detergenti, creme, vestitini di ricambio tutti già organizzati e in prossimità dell’area, ovvero raggiungibili senza doversi muovere;
  • • procurarsi dei giochi da dare al piccolo mentre lo si cambia, intrattenerlo con canzoni, filastrocche o altro, in modo da rendere questo momento insieme piacevole e divertente.

Ogni quanto va cambiato il pannolino?

Il cambio del pannolino è una delle attività più ricorrenti da effettuare, insieme alle poppate, nei primi mesi di vita del bambino ed è importante controllare spesso se è asciutto o meno. In generale è bene cambiare il bambino ogni tre ore circa e procedere comunque ogni volta che fa cacca o pipì, in modo da lasciarlo sempre asciutto nelle parti intime e prevenire arrossamenti. A seconda delle abitudini del piccolo, si deciderà poi se procedere con il cambio del pannolino prima o dopo la poppata: a volte il neonato crolla durante la poppata, motivo per cui si può procedere al cambio pannolino prima della stessa; se invece si scarica durante la poppata allora sarà meglio cambiarlo successivamente.

Durante il cambio è preferibile sciacquarlo con dell’acqua corrente, quando ha fatto la pipì, o lavarlo con un detergente quando invece ha fatto la cacca. Scegliere prodotti poco aggressivi e delicati è fondamentale per dare sollievo alle parti intime: il film idrolipidico nel neonato è infatti incompleto, permeabile e presenta un pH non ancora adatto a proteggerlo da agenti esterni, motivo per cui bisogna prendersene cura.

Linea Mammababy® lancia Bertino: il Detergente Baby Cosmos Natural

Linea Mammababy® lancia Bertino, un nuovo detergente intimo che risponde alle esigenze di tutti i genitori che, di fronte all’ardua decisione di scegliere tra tanti prodotti in commercio, dubitano addirittura delle proprie capacità. Per questo motivo non bisogna abbattersi ma optare sempre per prodotti naturali, atossici, biologici e attenti all’ambiente, proprio come i prodotti proposti da Linea Mammababy®, appunto.

Bertino, il nuovo Detergente Baby Cosmos Natural, è un incredibile alleato nella cura del bebè e del bambino, garantendo maggiore igiene e pulizia del bambino, fin dalla nascita.

Spannolinamento STEP BY STEP

Altro momento importante nella vita di bambini e genitori è sicuramente quello dello spannolinamento, ovvero quando il bambino inizia a sperimentare il vasino.

Si inizia quando il bambino si sente pronto, solitamente intorno ai 2 o 3 anni ed è consigliabile farlo nel periodo estivo, quando le temperature sono più calde e, qualora il lettino o le lenzuola dovessero bagnarsi, non c’è rischio che il bambino prenda freddo o si ammali. La parola d’ordine da tenere a mente è pazienza…bisognerà quindi capire le esigenze del proprio figlio, incoraggiarlo in vista di questa piccola prova e confortarlo qualora dovesse sbagliare i “tempi di evacuazione” e sporcare i vestiti. Anche in questa occasione è molto importante scegliere con cura i prodotti per l’igiene delle parti intime dei nostri bambini.

Prodotti per l’igiene intima del bambino

Il rischio di arrossamento delle zone intime di neonati, bambini e bambine è sempre in agguato, motivo per cui bisogna fare molta attenzione ai prodotti che si scelgono per il cambio pannolino e per le parti intime dei propri piccoli.

Linea Mammababy® ha realizzato dei prodotti specifici per rispondere a questa particolare esigenza ,utilizzando principi attivi di origine naturale e testati dermatologicamente su pelli sensibili.

In particolare Bertino è un detergente intimo utilizzabile fin dalla nascita e anche sulle pelli più delicate. E’ in particolar modo consigliato, grazie ai suoi principi attivi, per la prevenzione di arrossamenti e irritazioni.

Il Detergente intimo Baby Cosmos Natural, essendo molto delicato, è ideale anche per la pulizia quotidiana e la sua formula, dal pH fisiologico, ricca di estratti biologici lo rende utilizzabile anche per i lavaggi frequenti.

Utilizzarlo è molto semplice: basterà distribuirlo direttamente sulla zona intima, precedentemente bagnata, detergere e risciacquare con acqua tiepida, non dimenticandosi poi di asciugare con cura.

Bertino ha una composizione appositamente formulata per essere fresca e leggera, contiene come dicevamo diversi estratti biologici tra cui:

  • Aloe: un prodotto molto versatile, è utilizzata per lenire le scottature, ma anche per alleviare prurito e rossori, grazie alle sue proprietà rinfrescanti.
  • Achillea: una pianta erbacea perenne, viene colta per estrarne e ricavarne un olio utilizzato principalmente per le sue proprietà lenitive sulla pelle secca, screpolata o arrossata.
  • Avena: un cereale utilizzato per il suo elevato potere detergente grazie alla presenza di una sostanza simile alla saponina che consente una detersione delicata ma efficace. Possiede inoltre un’azione anti-irritante, disinfiammante e calma e lenisce qualsiasi tipo di pelle avendo tra l’altro, la proprietà di essere ipoallergenica.
  • Malva: nota pianta officinale ricca di elementi con azione antinfiammatoria e antibatterica, come sali minerali, ossalato di calcio, potassio e vitamine di vari gruppi. E’ utile anche nel caso l’irritazione sia già presente poiché accelera la guarigione ed evita che un’ipotetica infezione si aggravi o si propaghi.
  • Calendola: pianta erbacea perenne che vanta una miriade di proprietà tra cui quella anti arrossamento, antinfiammatoria, antibatterica, antivirale e immunostimolante. E’ utile anche per velocizzare la cicatrizzazione di ferite. 

Oltre a vantare una composizione naturale e ben formulata è anche un prodotto Made in italy, valutato sotto controllo pediatrico, e con un packaging accattivante e divertente, composto al 50% da plastica riciclata R-PET. 

Per scoprire tutto su Bertino e tutta la Linea Mammababy clicca qui.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Contenuto sponsorizzato

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti