Dispositivi anti-abbandono: slitta l’obbligo!

Patrizia Masini
A cura di Patrizia Masini
Pubblicato il 10/05/2019 Aggiornato il 10/05/2019

L’obbligo di installare in macchina dispositivi anti-abbandono nei seggiolini in auto per i bambini fino a 4 anni slitta a data da destinarsi, perché manca ancora il decreto. Lo ha rivelato Altroconsumo

Dispositivi anti-abbandono: slitta l’obbligo!

L’obbligo di dispositivi anti-abbandono in auto doveva partire dal primo luglio di quest’anno ma per un problema di tempi burocratici è slittato e non si sa quando sarà approvato definitivamente. Di sicuro dopo l’estate, il periodo però più a rischio per queste amnesie dissociative, che spingono i genitori ad abbandonare involontariamente il bambino in macchina convinti invece di averlo portato all’asilo o dai nonni e recarsi tranquillamente al lavoro.

Manca il decreto attuativo

Come denuncia l’associazione dei consumatori Altroconsumo, manca ancora il decreto attuativo del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che doveva definire le caratteristiche tecniche di questi sistemi per non abbandonare il piccolo in macchina e che sarebbe dovuto arrivare entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge 117/2018, ovvero entro il 27 dicembre 2018. Così non è stato e quindi, calcolando i vari tempi tecnici per l’approvazione definitiva, sarà necessario attendere almeno fino a metà novembre 2019.

Il rischio ipertermia

È davvero un peccato perché l’obbligo è molto utile proprio in estate, quando il caldo può aumentare i rischi di effetti drammatici. Nei nei mesi estivi, infatti, i bambini piccoli possono andare in ipertermia (innalzamento pericoloso della temperatura corporea) in meno di 20 minuti e morire in sole due ore. Basti pensare che i finestrini e la struttura interna della macchina possono causare il rapido innalzamento della temperatura all’interno di un veicolo, raggiungendo anche i 50-60 gradi in pochissimo tempo.

 
 

Da sapere

PERCHÉ C’È L’AMNESIA DISSOCIATIVA

L’incapacità temporanea di ricordare dati personali importanti e di avere vuoti di memoria è l’amnesia dissociativa ed è dovuta a stanchezza, stress e traumi. È il caso, appunto, del genitore convinto di avere portato il bambino all’asilo, quando invece l’ha lasciato in auto e lui è andato a lavorare. Si stima che questo tipo di amnesia sia all’origine della morte di almeno 600 bimbi nel mondo negli ultimi 20 anni.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Quanto peserà il mio bambino?
21/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

L'ecografia fornisce una stima del peso del bambino, che va considerata con prudenza in quanto il margine di errore in più o in meno è circa del 10 per cento. Indicare quanto peserà esattamente il bambino alla nascita non è dunque possibile.   »

Ancora podalico in 31ma settimana
17/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

Il bambino può "mettere la testa a posto", ossia assumere la posizione cefalica, anche quando mancano solo poche settimane alla data del parto.   »

Gemellino che all’improvviso si comporta male
03/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

Dietro ad atteggiamenti che all'improvviso diventano aggressivi e difficili da gestire c'è sempre una rabbia che il bambino deve imparare ad allontanare. Fargliela disegnare può essere d'aiuto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti