Ecco le lenti intelligenti anti-miopia che aiutano a salvaguardare la vista

Lorenzo Marsili A cura di Lorenzo Marsili Pubblicato il 12/02/2021 Aggiornato il 12/02/2021

Una nuova tecnologia applicata agli occhiali aiuta anche i più piccoli a salvaguardare la vista, rallentando lo sviluppo della miopia attraverso le lenti intelligenti

Ecco le lenti intelligenti anti-miopia che aiutano a salvaguardare la vista

Con le nuove tecnologie e gli schermi di computer, smartphone e tablet sempre più accesi in casa, la salute degli occhi è a rischio. Questo è ancora più vero nella condizione di reclusione forzata dettata dalla pandemia da Covid-19 che, con la scuola a distanza, costringe gli occhi dei ragazzi e dei più piccoli a lunghe sessioni di studio e lavoro davanti a uno schermo. Il tutto, ovviamente, con ripercussioni significative sulla salute degli occhi e un inevitabile aumento dei casi di problemi alla vista, in primis la miopia.

Rallentare la miopia

Nel nostro Paese sono circa un milione e mezzo i bambini e i ragazzi costretti a convivere con la miopia. Oggi è però in arrivo un nuovo alleato, per scongiurarla e, nei casi in cui già presente, rallentarne la crescita. Si tratta di lenti intelligenti per occhiali, in grado di correggere la miopia e ridurre mediamente del 60% la progressione. Un metodo preventivo semplice, adatto a chiunque ed efficace, soprattutto con i più giovani.

Le isole delle lenti intelligenti

Messe a punto da Hoya, leader mondiale in tema di lenti, in collaborazione con la Hong Kong Polytechnic University, le nuove lenti si basano sulla tecnologia D.I.M.S. (Defocus Incorporated Multiple Segments), capace di correggere la miopia e, soprattutto, di inibirne la progressione. Questo è possibile grazie alla presenza di circa 400 microscopici segmenti, detti isole, in grado di produrre una peculiare sfocatura nella retina periferica. Attraverso queste isole, le lenti intelligenti rallentano il processo di allungamento del bulbo oculare e, di conseguenza, la progressione della miopia.

La conferma in uno studio

A pubblicare i risultati della ricerca Defocus Incorporated Multiple Segments (DIMS) spectacle lenses slow myopia progression che conferma la bontà del progetto è il British Journal of Ophthalmology , che riporta gli incoraggianti dati raccolti su 160 bambini di età compresa tra gli otto e i tredici anni affetti da miopia fino a -5.00 diottrie. In due anni di utilizzo, le lenti intelligenti hanno frenato mediamente del 60% il progredire della miopia, giovando in modo significativo alla salute della vista dei piccoli pazienti. Il che è ancora più importante visto il lockdown imposto dalla pandemia da Covid-19.

 

 

 
 
 

Da sapere!

Gli occhiali dotati di lenti intelligenti non presentano particolari differenze rispetto a quelli normali, permettendo a chiunque di beneficiare della positiva azione anti-miopia.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino anti-CoVid-19: non è vero che ostacola la fertilità. Anzi.

21/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono dati che autorizzino a sostenere che la vaccinazione contro l'infezione da Sars-CoV-2 interferisca sulla fertilità.   »

Fontanella anteriore chiusa in una bimba di 4 mesi: è preoccupante?

20/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se l'accrescimento della circonferenza cranica è regolare e se lo sviluppo neuropsicologico è adeguato all'età, la chiusura precoce della fontanella non deve destare alcuna preoccupazione.   »

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti