Il Leone e il Moscerino – La Fontaine

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 06/10/2015 Aggiornato il 06/10/2015

Il Leone e il Moscerino, di Esopo e poi ripresa da Jean de La Fontaine, è una favola che ha molto da insegnare a tutta la famiglia. Da leggere fino in fondo per capire bene

Il Leone e il Moscerino – La Fontaine

Il Leone e il Moscerino

– O triste insetto, o fango della terra,
vai lontano – un Leone così diceva,
rivolto a un Moscherino, che rispondeva
per vendicarsi e per sfidarlo a guerra:

– Pensi tu che il tuo titolo di re della foresta
possa indurre paura in uno come me,
che traggo un bue più grosso anche di te
a fare come voglio io? 

E detto questo, suona alla carica,
egli stesso eroe e trombettiere,
sopra il Leone piomba
e dapprima sul collo lo punge.

L’occhio scintillante, il Leone balza punto da quello spillo
e furibondo rugge e quasi impazzisce,
e le altre belve spaventate fuggono,
tutto per colpa d’un essere così piccolo.

Quell’embrione di mosca, come dico,
le narici, il muso e gli occhi a caso punge:
la rabbia monta del Leone al naso,
e ride l’invisibile nemico.

Ride il Moscerino, vedendo che la bestia impazzita
graffia, morde se stessa e l’aria spazza,
sbatte la coda, e si colpisce furiosamente
fino a dilaniarsi da solo.

La grossa bestia a tanta maledetta
battaglia cade, mordendo la sabbia.
L’insetto, sfogata la sua rabbia,
come suonò la carica, annuncia
la vittoria per tutta la campagna.
Ma volle il suo destino
che cadesse in una ragnatela,
e vi lasciò la pelle il Moscherino.

Due cose sembra a me
che possa questa favola insegnare:
prima che il più terribile non è
il più grosso nemico, come pare.
E poi che si può vedere
che molti, che si salvano dal mare,
affogano tante volte in un bicchiere.

» Leggi le altre favole per bambini

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti