Il Leone innamorato – La Fontaine

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 05/03/2015 Aggiornato il 05/03/2015

Il Leone innamorato, versione in rima e classica della favola dello scrittore francese Jean de La Fontaine. Una storia da leggere e spiegare ai tuoi bambini

Il Leone innamorato – La Fontaine
Il Leone innamorato

Sévigné, tu che alle Grazie
d’ogni grazia sei modello,
tu che in cor ti vanti rigida
quanto splende il viso bello,
deh! concedimi attenzione
per il tempo d’una favola,
nella quale mostrerò
come amor vinse il Leone.

Io per pratica già so
che a parlar d’amor a te
non si va senza pericolo.
Dal provar Iddio ti salvi
quanto Amore sia terribile
indomabile padrone!
Ma l’amor messo in canzone,
che si umilia oggi al tuo piè,
più terribile non è.

In quel tempo che le bestie
ragionavan più d’adesso,
i Leoni pretendevano
con noi stringer società.
– Non ha forse, – essi dicevano, –
non ha forse il nostro sesso
intelletto e forza ed anima
come l’uomo, e una criniera
per di più che l’uom non ha? –

Un mattin di primavera
un Leone in una bella
pastorella s’incontrò,
tanto bella che al pastore
per isposa dimandò.

Dico il ver che il pover’omo
si aspettava forse un genero
più modesto e galantuomo:
ma poteva dir di no?
Ei temeva che la bestia
non andasse sulle furie:
o che, smessa la modestia,
non facesse uno sproposito
la fanciulla, a cui non era,
come avvien, punto antipatico
un amante ardito e forte
e con tanto di criniera.

Per venir dunque alle corte
disse il padre: – Anima mia,
la fanciulla è così timida,
che temer forse potria
delle dure tue carezze,
de’ tuoi baci troppo ardenti.
Fatti prima rader l’unghia
e limare un poco i denti -.

Per non perder la dolcezza
d’un amor che cieco il rende,
l’animale innamorato
al consiglio acconsentì;
ma un leone disarmato
è un castello che si arrende.
Quattro cani ed un bastone
ammazzarono il Leone.

Sempre Amor, se fuoco prende,
tu vedrai finir così.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimbo ostile allo svezzamento

Quando un bambino rifiuta con ostinazione le prime pappe e qualsiasi altro alimento diverso dal latte, occorre giocare d'astuzia (armandosi di infinta pazienza).   »

Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti