Il figlio ingrato – Fiaba – Grimm

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 02/07/2015 Aggiornato il 02/07/2015

La fiaba "Il figlio ingrato" dei fratelli Grimm insegna un valore importantissimo: il rispetto dei propri genitori e degli anziani. Leggi questa bella storia con i tuoi bambini e tutta la famiglia.

Il figlio ingrato – Fiaba – Grimm

Il figlio ingrato

Un uomo e una donna se ne stavano seduti davanti alla porta di casa; avevano in tavola un pollo arrosto e volevano mangiarlo insieme. L’uomo, però, vide avvicinarsi il suo anziano padre e, velocissimo, prese il pollo e lo nascose, perché non voleva dargliene. Il vecchio venne, bevve soltanto un sorso d’acqua e se ne andò. Una volta che il padre si era allontanato, Il figlio volle riportare in tavola il pollo arrosto per mangiarselo tutto lui e la moglie. Quando fece per prenderlo, il pollo era diventato un grosso rospo, che gli saltò in faccia, vi si attaccò e non si mosse più. Se qualcuno voleva toglierlo, il rospo lo guardava invelenito, come se volesse saltare in faccia anche a lui, sicché nessuno osava toccarlo. E il figlio ingrato dovette nutrire quel rospo tutti i giorni, altrimenti gli mangiava la faccia. E così egli andò errando per il mondo tutto solo.

» Leggi le altre fiabe per bambini

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti