La trave del gallo – Fiaba

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 13/04/2015 Aggiornato il 13/04/2015

La fiaba "La trave del gallo" è un'opera dei fratelli Grimm. Leggila ai tuoi bambini, per insegnare loro che a volte l'apparenza inganna

La trave del gallo – Fiaba

La trave del gallo

C’era una volta un mago famosissimo che faceva spettacoli di stregoneria davanti a un grande pubblico. Tra i suoi numeri più famosi c’era quello di far venire avanti maestosamente un gallo, che sollevava una pesante trave e la portava come se fosse una piuma. Un giorno, nel pubblico c’era una ragazza che aveva trovato un quadrifoglio e per questo era diventata così saggia, che davanti a lei non c’era magia che tenesse; infatti vide che la trave non era altro che un filo di paglia. Allora gridò: “Gente, non vedete? È solamente una pagliuzza, non è una trave quella che porta il gallo!”. Subito l’incanto cessò, la gente vide di che cosa si trattava e il mago fu cacciato via dal paese in malo modo. Egli, pieno di rabbia, disse fra sé: “Mi vendicherò”. Dopo qualche tempo la ragazza doveva sposarsi e, con un bel vestito da sposa, se ne andava per i campi con un gran corteo, verso il villaggio dove si trovava la chiesa. D’un tratto si trovarono davanti a un ruscello molto ingrossato, e non vi era ponte o passerella per attraversarlo. La sposa fu svelta: alzò le vesti e fece per guadarlo. Ma come fu in mezzo all’acqua, un uomo vicino a lei, ed era lo stregone, gridò beffardo: “Ehi, dove hai gli occhi per credere che sia acqua?”. Allora gli occhi le si aprirono ed ella vide che se ne stava con le vesti tutte rialzate in un campo azzurro di lino fiorito. Lo videro anche tutti gli altri e la cacciarono via con risa e oltraggi.

» Leggi le altre fiabe per bambini

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Feto che cresce poco: può avere anomalie?

19/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è possibile stabilire se il feto abbia malformazioni o sia interessato da un'alterazione cromosomica semplicemente basandosi sul fatto che la sua crescita è al 3° percentile. Oggi si dispone di indagini di screening che possono dare informazioni sulla sua salute, ma se si decide di non effettuarle...  »

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti