Gli sport più adatti per bambini e adolescenti

Metella Ronconi
A cura di Metella Ronconi
Pubblicato il 23/05/2019 Aggiornato il 23/05/2019

Lo sport è fondamentale per lo sviluppo armonico dell’apparato muscolo scheletrico e il coordinamento motorio. Importante però scegliere quelli più adatti

Gli sport più adatti per bambini e adolescenti

La Siot, Società italiana di ortopedia e traumatologia, ha diffuso alcuni consigli finalizzati a trasmettere l’idea che in ogni fase della vita si possono trarre benefici dalla pratica sportiva. L’attività fisica si associa all’allegria e alla gioia di vivere e alla possibilità di condividere esperienze all’interno di un gruppo spronando l’individuo alla volontà di superare i propri limiti. Ma è importante scegliere gli sport più adatti.

Tanti benefici

Il professor Francesco Falez, presidente della Siot, ha sottolineato come lo sport abbia un ruolo fondamentale nelle varie fasi evolutive della persona, a partire da quella infantile e adolescenziale; nei più piccoli, il cui fisico è in fase di crescita, l’attività sportiva può aiutare a sviluppare al meglio il coordinamento motorio. Man mano che si cresce, i benefici dello sport non sono più solo osseo-articolari ma più generali: aumenta le endorfine, accresce lo stato di benessere e migliora tutti gli altri apparati. I bimbi che praticano sport sin dalla tenera età non solo hanno più probabilità di praticarne uno anche da adulti, ma, secondo diversi studi, hanno minore probabilità di sviluppare in età adulta le tipiche malattie associate alla sedentarietà, come il diabete e l’obesità.

Importante non esagerare

Per i più piccoli vanno bene il basket, il volley, il nuoto, il calcio, la corsa e la ginnastica: il bambino può fare tutto fondamentalmente perché deve sviluppare il proprio coordinamento motorio. Quindi più fa sport meglio è, anche se bisogna stare attenti a non esagerare. Le cose però cambiano se il bimbo ha problemi di scoliosi. In questo caso è preferibile indirizzarsi verso sport simmetrici piuttosto che unilaterali: basket e volley sono, per esempio, da preferire al tennis. Per quanto riguarda il carico di lavoro, per un adolescente va bene praticare attività sportiva tre volte a settimana.

 

 

Da sapere!

Praticare sport aiuta a una migliore integrazione e allo sviluppo della personalità dei ragazzi nella società; inoltre può aiutarli a superare le loro piccole e grandi insicurezze.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Prevenire tosse e raffreddore si può?
21/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Nei primi anni di vita le infezioni respiratorie, come tosse e raffreddore, sono lo scotto da pagare alla socializzazione.   »

Vaccino antivaricella: va fatto agli altri bimbi se c’è in casa un piccolissimo
14/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

I bambini che frequentano l'asilo dovrebbero essere vaccinati (anche) contro la varicella, per scongiurare il rischio di ammalarsi e contagiare un fratellino nato da poco.   »

Fattore Rh negativo: l’immunoprofilassi anti-D va fatta in gravidanza?
11/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' più che opportuno che le donne con fattore Rh negativo che aspettano un bambino eseguano l'immunoprofilassi specifica già durante la gravidanza. L'iniezione (intramuscolare) dovrebbe essere effettuata da personale sanitario.  »

Fai la tua domanda agli specialisti