Il decalogo del dormire bene

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 15/03/2019 Aggiornato il 15/03/2019

Oggi è la giornata mondiale del sonno. Non sempre però si riesce a dormire bene… ecco come favorire un buon riposo a tutto vantaggio della salute

Il decalogo del dormire bene

Il 15 marzo è la giornata mondiale del sonno. Si tratta di uno spunto fondamentale per riflettere sull’importanza di questa parte della vita quotidiana di ciascuno di noi. I vantaggi del dormire bene sono tantissimi. Al di là delle implicanze “chimiche” legate al sonno (favorisce per esempio la diminuzione del cortisolo, considerato l’ormone dello stress, e incrementa la produzione della leptina, un ormone che blocca lo stimolo della fame), la sua buona qualità contribuisce alla prevenzione di moltissime malattie e favorisce l’andamento di una vita sana ed equilibrata.

Così lo si favorisce

Dormire bene migliora notevolmente la qualità della vita. E se non si riesce? La Wasm-World Association of Sleep Medicine, un’autorità mondiale in materia, suggerisce dieci consigli per mantenere un buon sonno. Eccoli.

1)   Evitare il più possibile di fare esercizio fisico prima di andare a dormire.

2)   Limitare o, meglio ancora, non consumare alcol.

3)   Non fumare nelle quattro ore prima del sonno.

4)   Tenere un orario fisso per il sonno e il risveglio, così da favorire l’equilibrio psico-fisico.

5)   Controllare che il riposo diurno non superi i trenta minuti.

6)   Stare leggeri a cena, evitando cibi pesanti, speziati o troppo zuccherati.

7)   Non bere caffè nelle sei ore che precedono il riposo notturno.

8)   Evitare di lavorare a letto e non rimanere sino all’ultimo davanti al pc o allo smartphone.

9)   Assicurarsi che la camera da letto non sia troppo riscaldata ma sia ben ventilata.

10)  Scegliere un materasso adeguato a sostenere la colonna vertebrale, un cuscino né troppo rigido né troppo morbido, lenzuola e piumini non sintetici, che facciano traspirare la pelle.

Attenzione a piumini e cuscini

Per il dormire bene di adulti e bambini, è importante quindi controllare la qualità della biancheria della camera da letto. In materia di piumini e cuscini DaunenStep, per esempio,  vanta una tradizione secolare e offre prodotti assolutamente naturali che sono in grado di permettere una ottimale funzione del sonno e del riposo. Tutti i piumini DaunenStep hanno un’alta capacità di assorbire umidità ed eliminarla velocemente, sia in pieno inverno sia quando la stagione è più tiepida.

 

 
 
 

Una curiosità

PASTA ALLA SERA?

Prima si pensava che la pasta alla sera appesantisse e facesse ingrassare. Ora però uno studio pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet Public Health sembra dimostrare il contrario: mangiare pasta a cena migliorerebbe il riposo notturno e non farebbe aumentare di peso, grazie alla presenza in questo alimento di triptofano e vitamine del gruppo B. L’importante è il condimento, che deve essere semplice e leggero, e le dosi, che non devono essere abbondanti.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimbo ostile allo svezzamento

Quando un bambino rifiuta con ostinazione le prime pappe e qualsiasi altro alimento diverso dal latte, occorre giocare d'astuzia (armandosi di infinta pazienza).   »

Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti