Il ragazzo che faceva il bagno – Esopo

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 29/06/2015 Aggiornato il 29/06/2015

Il ragazzo che faceva il bagno è una fiaba di Esopo. È brevissima ma dà un grande insegnamento... ai bambini e agli adulti. Da leggere tutti insieme

Il ragazzo che faceva il bagno – Esopo

Il ragazzo che faceva il bagno

Un giorno un ragazzo che faceva il bagno in un fiume corse il rischio di annegare. Allora, avendo visto un passante, lo chiamava, affinché lo aiutasse. Ma quello rimproverava il ragazzo accusandolo di imprudenza. Gli disse allora il ragazzo: “Sì, ma ora tu salvami e, dopo avermi salvato, tu poi mi farai la strapazzata sgridandomi”.

Morale: La favola è rivolta a coloro che da se stessi offrono spontaneamente lo spunto agli altri per essere ripresi e offesi.

» Leggi le altre fiabe per bambini

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che rifiuta la mamma

03/10/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non basta aver messo al mondo un bambino per diventare la figura di riferimento che predilige. Se sono altre persone a prendersene cura, non stupisce che le preferisca alla mamma.   »

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Fai la tua domanda agli specialisti