Kit pronto soccorso da viaggio: prodotti indispensabili per una vacanza con i bambini

Roberta Raviolo A cura di Roberta Raviolo Pubblicato il 30/06/2023 Aggiornato il 27/05/2024

In caso di piccoli imprevisti come febbre o ferite, anche in vacanza è bene avere con sé un kit pronto soccorso da viaggio con il necessario.

Kit pronto soccorso da viaggio:  prodotti indispensabili per una vacanza con i bambini

Un kit pronto soccorso da viaggio è sempre utile quando si parte per una vacanza, soprattutto se ci sono dei bambini. Sapere che cosa portare con sé è importante per avere a portata di mano quello che è davvero utile in caso di piccole disavventure. Non occorre una borsa enorme, bastano pochi prodotti mirati che possono servire in più di un’occasione. Vediamo allora che cosa non deve mancare un in kit pronto soccorso da viaggio per i bambini.

Perché portare in viaggio un kit di primo soccorso?

Quando si è a casa propria si può sempre contare su una riserva di medicinali nell’armadietto farmaceutico. Si conoscono gli orari delle farmacie più vicine e il pediatra o, negli orari serali, la guardia medica, è sempre disponibile a dare un consiglio in caso di malesseri. Quando però si parte per un viaggio o una vacanza, soprattutto se la destinazione cambia di anno in anno, i consueti punti di riferimento vengono a mancare ed è possibile trovarsi impreparati in caso di necessità.

  • Non di rado, proprio in vacanza si verificano piccoli problemi con i bambini: nausea e vomito per il mal d’auto, diarrea per l’alimentazione diversa da quella di casa, qualche linea di febbre per l’aria condizionata un po’ alta.
  • Inoltre in vacanza si vive di più all’aperto rispetto a quando si è a casa. Possono quindi verificarsi piccoli problemi legati all’ambiente, dalle punture di insetto al contatto con le meduse, fino alle escoriazioni e alle ferite in caso di cadute.
  • È opportuno, quindi, avere a disposizione tutto quello che occorre sul momento per affrontare un problema del bambino (ma anche dell’adulto) se l’unica farmacia del paese è chiusa e non si sa a chi rivolgersi.

Quali prodotti inserire nel kit di pronto soccorso delle vacanze

Ecco allora che cosa è bene inserire in un fornito kit di pronto soccorso per le vacanze con i bambini.

  1. Un termometro elettronico, leggero e resistente. È utile per misurare la temperatura nel caso il bimbo avesse un po’ di febbre;
  2. Farmaci antipiretici-analgesici come paracetamolo e ibuprofene in formulazione pediatrica, per abbassare la febbre se sale oltre i 38 gradi;
  3. Occorrente per disinfettare le ferite, quindi garze sterili e soluzioni disinfettanti prive di alcol, liquide, in formulazione spray o salviettine;
  4. Cerotti per proteggere le ferite, di diversi tipi. Molto utili i cerotti che favoriscono la guarigione e la cicatrizzazione rapida delle ferite;
  5. Un farmaco contro il mal d’auto o cinetosi dei bambini in gomma da masticare o sciroppo;
  6. Un antistaminico in gocce da somministrare in caso di prurito da punture di insetto, contatto con sostanze o erbe irritanti e così via;
  7. Sali reidratanti in bustine, da sciogliere in acqua. Sono importanti per reintegrare i minerali persi in caso di dissenteria o vomito;
  8. Soluzione fisiologica per lavare le ferite, per effettuare lavaggi nasali e per fare impacchi freschi sugli occhi arrossati e irritati da vento e sole;
  9. Crema solare ad alta protezione;
  10. Prodotto repellente per insetti in formulazione pediatrica.

I kit di primo soccorso da acquistare online

È possibile acquistare kit di pronto soccorso già completi dei medicinali necessari, in pratici contenitori o valigette che si riescono a trasportare con facilità. Vediamo insieme quelli che abbiamo selezionato per voi per ogni uso.

Yellowdoor propone First Aid Kit, ovvero una piccola box che contiene soluzione fisiologica, cerotti, disinfettante che non brucia, bende, pomata contro il prurito e altri prodotti utili, oltre ad un simpatico omaggio per il bambino.

first kit aid

Yellowdoor, First Aid Kit. Prezzo 19,99€

Il Traveller Set di Wundemed è perfetto da portare con sé durante le escursioni. Contiene garze, bende, disinfettante, cerotti e altri prodotti, in un pratico contenitore dotato di passante che si infila alla cintura, lasciando le mani libere.

traveller set kit

Traveller Set di Wundemed. Prezzo 9,90€

Farmamed Kit di primo soccorso professionale è per chi non vuole correre alcun tipo di rischio per una vacanza lunga ovunque si trovi, in città, al mare o in montagna. Ha un prezzo più elevato rispetto agli altri kit proposti ma contiene ghiaccio istantaneo, garze, bende, cerotti con protezione batteriostatica in vari formati, disinfettante, forbici, guanti monouso, spray emostatico e altro ancora in una pratica borsa di tessuto impermeabile da portare a tracolla.

farmamed kit pronto soccorso

Farmamed, kit di primo soccorso professionale. Prezzo: 79,90€

 

Kit di primo soccorso per vacanze al mare, in città d’arte o in montagna

Oltre ai farmaci che è bene avere con sé sempre, un kit di pronto soccorso dovrebbe prevedere alcuni prodotti specifici per fronteggiare situazioni che si possono presentare nei vari luoghi di vacanza.

Al mare

Durante una vacanza al mare può sempre capitare un piccolo incidente come il contatto con una medusa, un’infiammazione dell’orecchio o una scottatura solare. Ci possono essere quindi varie situazioni di emergenza a cui presta attenzione, con altrettanti interventi da effettuare. Vediamo quali:

  • Se il piccolo è stato urticato da una medusa, bisogna lavare la parte lesa con abbondante acqua di mare, meglio se calda, e poi, per calmare l’infiammazione, applicare un po’ di gel con cloruro di alluminio al 5%.
  • Nel caso in cui il bambino si dovesse lamentare per il mal d’orecchie, è bene avere con sé gocce pediatriche contro l’otite esterna, frequente dopo i bagni in mare (e in piscina).
  • Qualora l’esposizione al sole sia stata troppo lunga o non protetta a sufficienza, serve un prodotto lenitivo ed emolliente da spalmare sulla pelle colpita da eritema.

In montagna o in campagna

Sole intenso, natura, insetti. Ecco come godersi il verde di campagna e montagna in sicurezza, portando con sé i seguenti farmaci da banco: 

  • Collirio usa e getta in fiale: è utile applicarne qualche goccia mattina e sera se gli occhi sono irritati da sole e vento
  • Pomata antistaminica contro i pomfi da punture di insetto, come zanzare, api, vespe
  • Ghiaccio istantaneo per ridurre il gonfiore in caso di distorsioni e per lenire l’arrossamento delle punture di insetto
  • Uno stick labbra nutriente e protettivo contro il sole

Nelle città d’arte

Visitare le bellezze artistiche coinvolge adulti e bambini. Per essere sicuri di affrontare in sicurezza questo tipo di vacanza è bene avere:

  • Ghiaccio istantaneo, da applicare in caso di distorsioni se si cammina su pavimentazioni antiche o salendo gradinate
  • Cerotti per favorire la cicatrizzazione di eventuali vesciche che compaiono dopo aver camminato a lungo
  • Pomata analgesica in formulazione pediatrica contro dolori muscolari o contratture
 
 
 

In breve

La vacanze con i bambini, ovunque si vada, sono ancora più libere e sicure se si porta con sé un kit di pronto soccorso da viaggio, che contenga disinfettante non alcolico, bende, garze, cerotti, antipiretico e tutto quello che serve per intervenire in caso di sbucciature, febbre e malesseri quando si è lontani da casa.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Salpingografia: a cosa serve?

10/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La salpingografia è l'esame che indaga sulle tube alllo scopo di verificare se siano aperte o no. Allo stesso tempo, grazie al mezzo di contrasto, durante l'indagine eventuali ostruzioni possono essere rimosse.   »

Incompleto accollamento delle decidue: cosa vuol dire?

05/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La decidua è l'endometrio durante la gravidanza, in cui l'embrione si annida. Al di sotto c'è chorion, che è il "guscio" che delimita la camera gestazionale entro cui c'è la membrana amniotica o amnios, che è come un sacchetto che racchiude feto e liquido amniotico. Viene definito "mancato accollamento"...  »

Bimbo di 19 mesi che cambia spesso umore

04/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Paola Rolando

Non è raro che verso i due anni il bambino inizi ad avere momenti di nervosismo, manifesti rabbia o ribellione, sia capriccioso: accogliere le sue emozioni negative, facendolo sentire compreso e protetto è il modo migliore per contenere le crisi e fargli recuperare in fretta serenità e allegria.   »

Si può concepire con un solo ovaio e una sola tuba controlaterale?

23/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se una tuba è efficiente è possibile che durante l'ovulazione, anche se a carico dell'ovaio controlaterale, si muova dalla sua sede abituale e si allunghi per captare l'ovocita.  »

Fai la tua domanda agli specialisti