Lavoretti e attività di Natale ispirati al metodo Montessori

Francesca Scarabelli A cura di Francesca Scarabelli Pubblicato il 15/12/2023 Aggiornato il 02/01/2024

In questo periodo di festa non c'è niente di meglio che coinvolgere i nostri bambini con tanti lavoretti di Natale metodo Montessori: vediamo insieme tante idee per sviluppare manualità e creatività!

Lavoretti e attività di Natale ispirati al metodo Montessori

Durante la stagione invernale tutto sembra rallentare e le giornate ci appaiono più lunghe: perché non approfittarne per immergerci con i nostri bambini nell’atmosfera delle Feste, magari dedicandoci a lavoretti e attività di Natale metodo Montessori che possano appassionare i più piccoli e, al tempo stesso, dargli modo di sviluppare autonomia e indipendenza? Vediamo insieme alcune idee per creare insieme, seguendo il metodo ideato dalla pedagogista Maria Montessori, che invoglia ogni bambino ad esplorare le proprie capacità e inclinazioni e a sviluppare autonomia e indipendenza con i propri tempi.

Perché preferire i giochi e le attività montessoriane?

La Dottoressa Giulia Vistalli, psicologa e psicoterapeuta, ci spiega come mai le attività montessoriane possono essere importanti per lo sviluppo dei nostri bambini.
Maria Montessori viene spesso ricordata per la sua immagine sulle banconote da 1000 lire, ma in realtà pochi conoscono la sua importanza straordinaria nella pedagogia novecentesca. È una persona la cui vita merita di essere approfondita: basti pensare che questa donna, nata nel 1870, fu dottoressa in medicina, educatrice, scienziata e girò il mondo. Lo scopo della sua pedagogia è quello di dare un sostegno affinché il bambino possa svilupparsi in modo del tutto naturale e il più possibile libero. Pertanto i lavoretti, dal punto di vista montessoriano, vanno proprio nella direzione dell’apprendere dall’esperienza, dall’esplorazione e anche dai propri errori.

Foto di Artem Podrez via Pexels.com

Foto di Artem Podrez via Pexels.com

Nei lavoretti di Natale quello che si va a sviluppare è la manualità fine, un prerequisito essenziale durante tutto il corso della vita ma che oggigiorno, in un’epoca dominata dalla tecnologia, si sta sempre più perdendo. Quindi sì ai lavoretti di Natale, che favoriscono l’esercitazione di questa attività oculo-manuale seguendo l’ispirazione montessoriana dell’aiutare il bimbo a fare da solo! Bisogna però cercare di trovare un lavoretto che possa essere eseguito quasi nella sua totalità dal bambino, con degli elementi molto semplici che il bambino possa manipolare, colorare o incollare da solo. Il concetto è quello di “aiutarlo a fare da solo”, quindi sostenendo il bambino ma lasciandogli eseguire quello che è richiesto in prima persona, in modo che possa sviluppare la propria autonomia e il proprio senso di auto efficacia. Un esempio concreto? Le forbici possono essere utilizzate già a partire dai 15 mesi se si spiega al bambino l’utilizzo corretto e procurandosi un paio di forbici piccole con la punta arrotondata, ma che taglino veramente. Bisogna quindi aiutarlo a infilare le dita nelle forbici, tenere la striscia di cartoncino avvicinandola alle lame e aiutare il bambino a dare il movimento di taglio, ripetendo il movimento finché questo diventa sempre più chiaro. A questo punto si può proporgli la striscia di cartoncino e invitarlo a tagliare autonomamente, magari facendogli tagliare delle forme di triangolo spiegandogli che quella è la forma con cui poi andremo a comporre un bell’alberello di Natale. Utilizzando la colla – anche in questo caso aiutando il bambino se per lui risulta un po’ difficile – si possono incollare questi triangoli sul cartoncino formando un albero di Natale e magari in seguito creare delle palline usando il bordo di un bicchiere come se fosse un timbro. Ci sono diverse versioni che si possono realizzare di questo lavoretto, ad esempio i genitori possono disegnare il contorno dell’albero e invitare il bambino a riempirlo con le sue impronte colorate, mentre i bambini più grandi possono farlo usando diversi strumenti come ad esempio pennelli e forchette di plastica per ottenere diversi effetti”.

 

Lavoretti Natale metodo Montessori

I lavoretti di Natale metodo Montessori sono davvero tanti, ma tutti hanno in comune il fatto di mettere al centro la manualità e la creatività dei nostri bambini, che saranno così invogliati ad esprimersi al meglio e a diventare sempre più abili e autonomi.

L’albero di Natale Montessori con i fili di lana

L’albero di Natale è un classico delle festività natalizie; la buona notizia è che ne esistono diverse versioni da realizzare in chiave montessoriana. Questo lavoretto, in particolare, può essere adatto anche per i bambini più piccoli.

Occorrente

  • Un cartoncino spesso verde;
  • filo di lana colorato;
  • forbici.

Procedimento

Per prima cosa ritagliamo dal cartoncino verde delle forme triangolari che richiamino quelle degli alberi di Natale, ai lati delle nostre sagome, che devono essere abbastanza grandi, incidiamo delle tacche orizzontali. A questo punto i bambini potranno decorare l’albero con il filo di lana, avvolgendolo intorno al cartoncino e infilandolo negli spacchi perché non si sposti.

Progetto senza titolo (2)

Lavoretti di Natale Montessori: l’albero con batuffoli di cotone

Ecco un’altra versione dell’albero di Natale in chiave Montessori che aiuterà i bimbi a sviluppare manualità e creatività.

Occorrente

  • Cartoncino bianco o colorato;
  • batuffoli di cotone;
  • bicchierini con tempere di diversi colori;
  • una molletta da bucato.

Procedimento

Ritagliate sul cartoncino la sagoma di un albero di Natale. Preparate tutto l’occorrente: bicchierini di carta, ognuno contenente un po’ di tempera di colori diversi, qualche batuffolo di cotone e la molletta da bucato. Mostrate al bambino come intingere il batuffolo di cotone nella tempera tenendolo con la molletta, per poi usarlo come timbro per colorare l’albero di Natale. Lasciate che il bambino scateni la fantasia colorando l’albero a suo piacimento.

albero dita

Decorazioni di Natale con le pigne

Mentre passeggiate nei boschi o al parco, raccogliete qualche piccola pigna: potranno tornare utili per tanti lavoretti natalizi. Ecco come realizzare un lavoretto di Natale Montessori con questo semplice materiale.

Occorrente

  • Pigne;
  • vernici spray;
  • glitter;
  • colla;
  • piccole applicazioni come campanellini o bottoni colorati.

Procedimento

Predisponete tutto il materiale necessario su un tavolo ricoperto con una cerata o dei giornali per non sporcarlo. Spiegate ai bambini come possono decorare le pigne usando vernici spray, glitter, campanellini, piccole applicazioni o dettagli in cartoncino, poi lasciateli liberi di creare.

Lavoretti di Natale metodo Montessori

Foto di Unifillibanon via Pexels.com

Arance con i chiodi di garofano

Questo lavoretto di Natale Montessori è davvero profumatissimo! Vediamo come realizzarlo con i nostri bambini.

Occorrente

  • Una arancia;
  • dei chiodi di garofano.

Procedimento

Mostrate ai bambini come infilzare i chiodi di garofano nella scorza delle arance e lasciate che procedano da soli. Questa è un’ottima proposta per aiutarli a migliorare la manualità e stimolare diversi sensi, tra cui ovviamente quello dell’olfatto.

Foto di John Phyo via Pexels.com

Foto di John Phyo via Pexels.com

Lavoretti di Natale Montessori con stecchini di legno

Non buttate via gli stecchini del gelato: lavati e asciugati possono essere la base di tanti lavoretti.

Occorrente

  • Stecchini di gelati e ghiaccioli;
  • colla;
  • colori.

Procedimento
Mettete a disposizione tutto il materiale ai vostri bambini e lasciate che creino tante forme incollando insieme gli stecchini e colorandoli. Potranno ad esempio realizzare stelle, fiocchi di neve, alberelli e tanti altri simboli natalizi.

stellina

Le attività di Natale ispirate al metodo Montessori

Oltre ai lavoretti ci sono anche tante attività di Natale ispirate al metodo Montessori che possiamo proporre ai nostri bambini in questo periodo di festa.

Incartare i regali di Natale

Non c’è un’attività montessoriana più natalizia! Sotto la supervisione di un adulto, i bambini potranno incartare diversi tipi di regali, creando fiocchi e piccole decorazioni per rendere ancora più belli i propri pacchetti.

Foto di Karolina Grabowska via Pexels.com

Foto di Karolina Grabowska via Pexels.com

Contare e classificare in versione natalizia

Quella di contare e classificare è una delle attività più note del metodo Montessori. Perché non farlo in versione natalizia? I bambini potranno contare gli addobbi natalizi in casa, le palline sull’albero di Natale o le statuine del presepe, classificando questi oggetti per tipologia, colore, forma o dimensione. Si può anche aiutare leggendo i numeri segnati anche sul calendario dell’avvento. Può sembrare banale, ma per un bambino è un’attività importante per prendere confidenza sia con i numeri che con il concetto di ordine.

conta

I travasi di Natale

Ecco un’altra celebre e amatissimi attività montessoriana che possiamo rivedere in chiave natalizia! Scegliete ornamenti e decorazioni natalizie infrangibili e sicure per i bambini, metteteli cestini natalizi e lasciate che i bambini le travasino liberamente da un contenitore all’altro. Questa attività può essere proposta già a partire dai 12 mesi e la sua complessità può crescere a seconda dell’età e delle competenze del bimbo, ad esempio scegliendo oggetti sempre più piccoli (facendo attenzione che non vengano ingoiati) oppure chiedendo di spostarli con l’aiuto di strumenti come ad esempio un cucchiaio.

Foto di Tatiana Syrikova via Pexels.com

Foto di Tatiana Syrikova via Pexels.com

 

 

In copertina foto di Marko Klaric via Pexels.com

 
 
 

In breve

Il metodo Montessori è noto per la sua capacità di portare i bambini ad essere più indipendenti e autonomi: vediamo insieme tanti lavoretti di Natale metodo Montessori da proporre ai nostri bambini in questo periodo di festa!

 

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti