Lavoretti estivi per bambini: idee creative per pomeriggi assolati

Roberta Raviolo A cura di Roberta Raviolo Pubblicato il 27/06/2023 Aggiornato il 17/06/2024

Con sughero, cartoncino, bottoni e altro materiale di riciclo si possono creare in casa bellissimi lavoretti estivi che divertono e stimolano i bambini

Sono tanti i lavoratti estivi da fare con i bambini nelle giornate più calde per farli divertire senza sudare troppo.

I lavoretti estivi sono una grande risorsa per passare il tempo in modo divertente con i bambini. Ovunque ci si trovi, al mare o in montagna, oppure a casa propria in città, impegnano la mente in modo costruttivo, stimolano le capacità cognitive e possono anche aiutare a sentire meno il caldo. Il bambino, infatti, lavora stando fermo e quindi risparmia energie. Vediamo insieme qualche idea per lavoretti estivi con i bambini da creare insieme.

Lavoretti estivi per i bambini più piccoli

I bambini piccoli possono iniziare a dedicarsi ai lavoretti estivi già a partire dai due-tre anni. In questa fase iniziano a migliorare la precisione nel movimento fine, riescono a prestare attenzione per un tempo più lungo e a concentrarsi su un obiettivo. Si possono proporre piccoli, semplici oggetti da riprodurre che richiamino loro l’estate e il luogo di vacanze.

Il piatto polpo

Occorrente: un piatto di carta, un paio di forbici o una perforatrice, pasta cruda tipo penne sottili, filo nero abbastanza resistente e spesso, un pennarello nero.

Procedimento: sul fondo del piatto, con il pennarello nero si disegnano gli occhi e la bocca del polpo, arrabbiato o sorridente a seconda di come si preferisce. Quindi si fa passare il filo attraverso i pezzetti pasta nel senso della lunghezza, creando cinque o sei catenelle: all’estremità si pratica un grosso nodo per evitare che la pasta si sfili. Con le forbici o la perforatrice (maneggiate da un adulto) si praticano lungo il bordo inferiore del piatto tanti fori quante sono le catenelle di pasta. In ciascun foro e si infila l’estremità del cordino di una catenella di pasta, assicurandola con un altro nodo spesso. Volendo, la pasta si può colorare con acquerelli atossici in rosa o azzurro, i colori dei polpi.

La barchetta con i tappi

Occorrente: tre tappi di sughero trovati in casa, un cartoncino bianco o del colore preferito, uno stecchino abbastanza lungo, colla vinilica, pennarelli.

Procedimento: si incollano i tre tappi di sughero l’uno all’altro nel senso della lunghezza e si lascia asciugare bene la colla. Con l’aiuto di un adulto, si infila lo stecchino nel tappo centrale. Si ritaglia a forma di vela il cartoncino e si disegna quello che il bambino preferisce: un animale marino, una bandiera o quello che vuole. Si infila lo stecchino nella vela in alto o in basso ed ecco ottenuta una simpaticissima barchetta che si può anche far galleggiare in un catino con poche dita di acqua. Attenzione perché l’acqua può sciogliere la colla: l’attaccatutto è un’alternativa più resistente ma va maneggiato solo da un adulto.

Il sasso-pesce

Occorrente: un sasso abbastanza grosso e un po’ piatto, colori acrilici atossici bianco e blu, vernice lucidante per pittura, un pennarello nero per superfici dure.

Procedimento: con l’aiuto dell’adulto si disegna sul sasso con il pennarello una sorta di spicchio. Questo va colorato di bianco e rappresenta la “pancia” della balena. Quindi si disegna la bocca con i denti e si colora di bianco anche questa area. Il resto del sasso si dipinge di blu e, quando il colore è ben asciutto, con il pennarello nero si disegnano le pinne e la coda. Si applica un velo di vernice lucidante e si lascia asciugare bene.

Lavoretti estivi adatti ai bambini più grandi

I bambini più grandi possono dedicarsi a lavoretti più impegnativi, in grado di completare o integrare anche eventuali compiti estivi assegnati a scuola. Oltre ai lavoretti estivi proposti, anche un’attività come il tavolo della natura Montessori è un modo divertente e istruttivo per trascorrere le ore calde ovunque ci si trovi.

Il libro delle vacanze

Occorrente: alcuni cartoncini colorati delle stesse dimensioni, forbici o perforatrice, pennarelli, un nastro colorato o un cordino robusto, una foto personale o di un paesaggio estivo, colla vinilica.

Procedimento: si pongono i cartoncini l’uno sull’altro per farli combaciare, quindi con le forbici o la perforatrice si praticano alcuni fori, attraverso i quali si fa passare due volte il nastro o il cordino, assicurandolo poi bene alle estremità con un nodo. Con i pennarelli si disegnano immagini estivi di mare o montagna, a seconda delle preferenze e sul primo foglio si applica la foto. Ed ecco un album personalizzato delle vacanza in cui conservare foto, conchiglie, fiori essiccati e altri ricordi estivi.

La bottiglia marina

Occorrente: una bottiglia trasparente in vetro, un tappo di sughero che “tenga” bene, sabbia pulita, conchiglie, sassi colorati, colorante alimentare blu o verde, acqua.

Procedimento: introdurre nella bottiglia la sabbia, quindi i sassi e le conchiglie. Riempirla per un terzo circa di acqua di rubinetto e aggiungere qualche goccia di colorante alimentare. Tappare bene, agitare e lasciare che tutto si depositi. Inclinare su un lato la bottiglia per rimirare un vero e proprio piccolo “mare”.

Il bracciale di bottoni

Occorrente: alcuni bottoni grossi e possibilmente di colori vivaci (evitare se possibile il nero e il marrone), un cordino resistente lungo circa 18 centimetri.

Procedimento: si infila il cordino nei fori dei bottoni, eventualmente aiutandosi con un ago piuttosto grosso (attenzione a come lo si maneggia!), alternando i colori. Una volta che tutti i bottoni sino stati infilati, con l’estremità del cordino si crea un’asola della grandezza sufficiente per agganciare con sicurezza il primo bottone. Ed ecco un bellissimo bracciale estivo da indossare o regalare. Usando più bottoni e un filo più lungo si può creare una collana. Con un procedimento simile si possono anche inventare bellissime collane di pasta.

 

 

 
 
 

In sintesi

In città o in montagna, al mare o in campagna le ore pomeridiane più calde andrebbero trascorse in casa. Impariamo a fare bellissimi lavoretti estivi che stimolano nei bambini fantasia e creatività e li fanno anche divertire.

 

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti