Monito dei pediatri: bambini, fate sport tutto l’anno

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 02/05/2014 Aggiornato il 02/05/2014

I bambini devono fare sport tutto l’anno, per poter crescere sani e forti. Ecco come incentivarli a non smettere e combattere noia e ripetitività  

Monito dei pediatri: bambini, fate sport tutto l’anno

Secondo l’American academy of pediatrics, i bambini dovrebbero fare almeno 30-60 minuti di sport al giorno, per tutto l’anno. Purtroppo, invece, spesso l’attività motoria nei piccoli è discontinua e quindi non dà i benefici sperati. Lo ricordano gli esperti della Sitip (Società italiana di infettivologia pediatrica). Lo sport nei bambini previene l’obesità, contribuisce allo sviluppo osseo, migliora la sensibilità all’insulina, normalizza la pressione arteriosa e ottimizza il profilo lipidico. A livello mentale, favorisce l’autostima, la socializzazione, la capacità di adattamento, lo spirito di gruppo, la sana competitività.

Parola d’ordine: regolarità

Per essere efficace, però, oltre a essere regolare e continuativa, deve anche dare piacere e soddisfare i gusti personali del bambino.  Per questo, “l’importante è che sia il figlio, e non il genitore, a sceglierla”, avverte Susanna Esposito, presidente della Sitip. 

Attenzione all’età

Fondamentale tenere conto anche dell’età. Ai bambini con meno di due anni dovrebbero essere proposti momenti di gioco poco strutturati. In età prescolare i figli dovrebbero partecipare ad attività divertenti, con poche regole e istruzioni semplici.  Tra i sei e i nove anni, si possono iniziare sport organizzati, ma con poche regole e focalizzati sul divertimento. Tra 10 e 12 anni, si può passare a sport più complessi, mentre agli adolescenti si consigliano sport competitivi e non (conta molto l’esempio dei pari).

Divertimento soprattutto

Per scongiurare la noia e l’abbandono precoce dello sport da parte dei bambini, i pediatri della Sitip raccomandano di evitare di proporre attività ripetitive. Fondamentale è il divertimento, senza creare un clima di eccessiva competizione. Lo sport non deve diventare per il bambino o l’adolescente una fonte di stress. “Per incentivarli – conclude Susanna Esposito – il primo passo è limitare il tempo dedicato a tv, computer, videogiochi, che non dovrebbe superare le due ore giornaliere. È importante poi che anche i genitori diano il buon esempio, assumendo uno stile di vita attivo e organizzando attività all’aria aperta”. 

In breve

MOLTI COMINCIANO MA POI ABBANDONANO

Secondo un’indagine Istat, tra il 2000 e il 2011 la pratica sportiva continuativa nei bambini tra i 6 e i 10 anni è aumentata dal 48% al 54%, ma già dopo la scuola primaria si evidenzia un allontanamento.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Un figlio con il diabete insulino-dipendente: si può?

21/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si voglia affrontare una gravidanza dopo i 40 anni e con il diabete, è opportuno farsi seguire da un centro specializzato.  »

Bimba di 18 mesi che non vuole più il latte

16/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

A svezzamento completato, il latte non è più indispensabile: come ottima alternativa c'è lo yogurt.   »

Una gravidanza dopo aver smesso l'”anello”: quanto ci vuole?

13/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisabetta Canitano

La possibilità di rimanere incinta dopo aver smesso la contraccezione ormonale varia da donna a donna: generalizzare non si può.  »

Fai la tua domanda agli specialisti