Musei per bambini: i migliori da visitare in Italia con tutta la famiglia

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 28/09/2023 Aggiornato il 28/09/2023

Da nord a sud, sono moltissimi i musei per bambini perfetti per trascorrere una giornata speciale in famiglia. Luoghi pensati per insegnare ai più piccoli nozioni preziose in maniera ludica e divertente

I musei per bambini sono tanti in tutta Italia ed è importante portarci i bambini fin da piccoli per stilomare la loro curiosità e favorire l'apprendimento in modo divertente

Chi l’ha detto che i musei sono luoghi noiosi e “da grandi”? Se si scelgono i musei per bambini, anche i più piccoli potranno apprezzare moltissimo l’esperienza. Fortunatamente in Italia non c’è che l’imbarazzo della scelta: da Nord a Sud sono moltissimi gli spazi espositivi ed esperienziali dedicati ai più piccoli, pensati per insegnare loro nozioni preziose in maniera ludica e divertente e far trascorrere momenti piacevoli e spensierati a tutta la famiglia.

Quando portare i bambini al museo?

A dispetto di quanto pensano in molti, non bisogna necessariamente aspettare che i bambini siano già grandicelli per proporre loro una gita a un museo. Molte strutture, infatti, hanno attività e aree anche per i più piccoli, sotto i cinque o addirittura i tre anni di età. L’ideale, dunque, è scegliere la meta in relazione alla fascia di età dei propri figli e ai loro interessi.

Ma come preparare al meglio i figli per una gita ai musei per bambini? L’ideale è che mamma e papà diano il buon esempio: devono essere i primi a mostrarsi entusiasti e desiderosi di scoprire, fin dai giorni che precedono la visita. Creando aspettative, curiosità e interesse nei bimbi con brevi racconti, domande, fotografie si rende l’esperienza molto più piacevole e proficua.

I migliori musei bambini in Italia

Fortunatamente in Italia l’offerta di musei per bambini è molto vasta, da nord a sud. Si può, dunque, individuare la struttura che fa maggiormente al caso proprio in relazione al luogo di residenza e alle proprie esigenze. Ovviamente ciascun museo ha le proprie peculiarità, ma tutti condividono lo stesso obiettivo: trasmettere conoscenze e cultura ai bambini in maniera ludica e divertente, spesso anche attraverso laboratori e workshop. Qualunque sarà la meta scelta, quindi, sorrisi, stupore, curiosità e soddisfazione saranno assicurati.

Ecco alcuni dei migliori musei per bambini in Italia. Se si deve affrontare un lungo viaggio per raggiungerli, è bene ricordarsi di organizzare con attenzione e buon senso il viaggio con bambini, per esempio tenendo sempre a portata di mano spuntini e giochi adatti all’età del figlio.

Musei per bambini Nord Italia

Il nostro viaggio alla scoperta dei musei per bambini parte dal nord Italia. Dalla Liguria al Trentino, passando per il Piemonte e la Lombardia, sono moltissime le strutture pensate per l’intrattenimento dei più piccoli.

Verona- Children’s museum Verona

Ricco di esperienze visive, sensoriali, ludiche ed emozionali, il Children’s museum Verona è uno spazio interattivo ad alto contenuto esperienziale per bambini da 0 a 12 anni, a tema STEAM – Science, Technology, Engineering, Art, Mathematics. Un luogo che accende il potere della curiosità, da esplorare con tutti i sensi. I visitatori saranno invitati a togliersi le scarpe per una visita in totale libertà e a scoprire le diverse zone, dedicate ciascuna a un tema preciso (acqua, luce, meccanica, suono, logica, corpo umano), imparando e divertendosi attraverso esperimenti,  esperienze dirette, attività didattiche e workshop. Per i più piccoli, da 0 a 3 anni, è presente una zona dedicata in cui divertirsi ed esplorare in tutta sicurezza.

Torino- Museo A come Ambiente

Non poteva che chiamarsi A come Ambiente, il primo museo in Europa a occuparsi interamente di temi ambientali. Un punto di osservazione sul mondo, che, sala dopo sala, permette ai piccoli visitatori di imparare perché le foglie sono verdi, che cos’è la raccolta differenziata, come riciclare i materiali, quali sono i comportamenti che non inquinano, cosa fare per non sprecare l’energia e così via. Ogni tema è trattato e approfondito attraverso un’area espositiva dedicata, laboratori scientifici, proiezioni, esperimenti, animazioni, giochi. Ad aspettare i bambini anche macchine e oggetti interattivi e multimediali utilizzabili con modalità diverse a seconda della fascia di età.

Milano-Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci

Una tappa imperdibile per tutti i bambini appassionati di scienze e tecnologie quella al Museo della scienza di Milano, uno dei quattro principali musei scientifici e tecnologici in Europa. Le Gallerie Leonardo da Vinci, il razzo Vega, l’area Spazio con il frammento di Luna, il sottomarino Enrico Toti, il transatlantico Conte Biancamano, le locomotive e gli aerei sono solo alcune delle tappe pensate per accendere la curiosità e l’interesse dei visitatori. Da non perdere nemmeno le mostre temporanee, le installazioni di arte digitale, le collazioni, le attività educative, gli workshop e i laboratori didattici. Sono previste anche iniziative speciali, come la notte al museo.

Genova-La Città dei Bambini e dei Ragazzi

Il capoluogo ligure ospita la più grande struttura in Italia rivolta a bambini tra i 2 e i 12 anni dedicata ai cinque sensi. Una vera e propria città in cui scoprire se stessi e il mondo attraverso l’esperienza diretta. Ogni sala è dedicata a un organo di senso, da vivere e sperimentare con attività divertenti e stimolanti, per esempio toccando oggetti a occhi chiusi, giocando con la composizione simmetrica delle immagini, provando pannelli fonoassorbenti. Ad attendere i più piccoli, un playground con i colori e le forme del mare e un cantiere in cui costruire una casa.  

Trento- Muse

Forse uno dei più famosi musei della scienza d’Italia, il Muse offre sei piani di scoperte ed emozioni, dedicati alla natura, alla tecnologia e alla sostenibilità, racchiusi nell’architettura luminosa e sostenibile di Renzo Piano. L’edificio ripercorre la metafora della montagna per raccontare la vita sulla Terra. Completano l’offerta un orto, un biotipo, le mostre temporanee e i laboratori didattici.

 Musei per bambini Centro Italia 

Anche nel centro Italia sono presenti numerosi musei per bambini, perfetti per trascorrere una giornata speciale con tutta la famiglia. Un’altra idea per una gita all’insegna dell’allegria? I parchi divertimento per bambini.

Firenze – Museo Leonardiano

Il borgo toscano in cui nacque Leonardo da Vinci ospita un museo interamente dedicato al famoso inventore, tecnologo e ingegnere. Una meta perfetta per i bambini appassionati di scoperte e costruzioni. All’interno del Castello dei Conti Guidi e della Palazzina Uzielli, infatti, si possono ammirare diversi splendidi modelli di macchine leonardesche. Ogni seconda domenica del mese sono previste attività mirate per le famiglie, giochi, laboratori ed esperimenti per conoscere meglio le creazioni geniali di Leonardo.

Roma- Explora – Il Museo dei Bambini

Se il piccolo vuole imitare tutto ciò che fanno mamma e papà questo è il posto giusto in cui portarlo. All’interno di Exlora, infatti, è stata costruita una piccola città a misura di bambino, con un treno, una cucina, un camion dei pompieri, un mercato, un orto. I bambini possono così imparare a fare come i grandi in un contesto sicuro e divertente. Ma non solo. Non mancano allestimenti interattivi sul corpo umano, le emozioni, le materie Stem, l’economia circolare, la radio, la sostenibilità e tanto altro ancora. Per i più piccoli (sotto i tre anni), è disponibile un percorso in cui giocare, gattonare, suonare strumenti, disegnare con bacchette luminose, rotolarsi, nascondersi. Presente anche un’ampia area verde attrezzata con un playground e diverse attività interattive.

San Martino
, Saltara (Pesaro-Urbino)- Museo del Balì

“Vietato non toccare”: è questo lo slogan del museo. Tutti i visitatori, grandi e piccoli, sono invitati a usare i propri sensi, toccando, ascoltando, annusando, guardando, ragionando… perché la scienza va scoperta e vissuta nella vita quotidiana e in modo divertente. Realizzato all’interno di una villa settecentesca, il Museo del Balì unisce il fascino dell’ambientazione alla ricchezza delle attività proposte. All’interno, sono disponibili moltissime postazioni interattive da provare in prima persona, per scoprire il fascino e i misteri della scienza e della tecnologia. Sono presenti anche un planetario e un osservatorio astronomico.

Perugia – Casa del Cioccolato

I bambini più golosi non potranno non amare un museo dedicato interamente al cioccolato. Situata a pochi chilometri dal centro di Perugia, la Casa del Cioccolato è un posto unico, in cui vivere un magico viaggio alla scoperta del «cibo degli Dei» e della storia del famoso marchio Perugina. Il viaggio si snoda fra il museo storico, il cuore della fabbrica, dove a guidare i visitatori saranno gli aromi inconfondibili del cioccolato, e la dolce sosta degli assaggi.

Musei per bambini Sud e Isole

Il nostro viaggio alla scoperta dei musei per bambini italiani non può che terminare al sud e nelle isole. Ecco qualche indirizzo particolarmente valido.

 Napoli- Science Centre di Città della Scienza

A Napoli, ad attendere i piccoli e grandi esploratori e curiosi è il Science Centre di Città della Scienza, un luogo di apprendimento, ma anche di sperimentazione e divertimento. Un incontro magico fra la scienza e la tecnologia, basato sull’interattività e la sperimentazione diretta dei fenomeni naturali e delle tecnologie. I bambini potranno divertirsi e curiosare fra due ampie aree espositive: Corporea, il primo museo interattivo in Europa sul corpo umano, e Planetario, un luogo affascinante in cui ammirare l’intera volta celeste e partecipare assistere a spettacoli e show sui misteri dell’Universo e non solo. Non mancano le mostre e i laboratori, come quello per avvicinare i bambini all’uso delle stampanti 3D e dei codici di programmazione.
 

Bari- Munbam

Fra i musei per bambini del Sud Italia, non poteva mancare il Munbam di Bari. Un luogo pensato per i bambini e le bambine alla scoperta della storia di San Nicola, patrono della città. Ad aspettare i piccoli esploratori diverse stanze tematiche interattive: “Ti ascolto”, con la storia di San Nicola, i suoi miracoli e le sue leggende; “Ti mangio”, con ricette e tradizioni culinarie tipiche per la festa del santo; “Ti gioco”, una grande collezione di giochi e giocattoli dedicati a San Nicola; “Ti scrivo”, per conoscere le letterine dei bambini; “Ti re-invento”, un laboratorio creativo.

Catania- Museo del giocattolo

Visitando le varie sale del museo i bambini di oggi potranno scoprire come giocavano e si divertivano i bambini di un tempo. Nelle eleganti teche, infatti, sono esposti moltissimi giocattoli antichi, come bambole francesi e di panno, soldatini, carillon e libri di fiabe. All’interno della struttura ci sono anche spazi dedicati a laboratori per l’infanzia, dove vengono organizzati spettacoli e giochi.

Cagliari-Nuragica

I vostri piccoli sono appassionati della storia e delle civiltà antiche? Allora non perdetevi questo museo, l’unico history show che fa rivivere la sorprendente epopea della grande civiltà perduta della Sardegna, la civiltà nuragica. Un viaggio nel passato, nell’Europa di 3.500 anni fa, alla scoperta del popolo che costruì sull’Isola oltre 8 mila misteriose torri di pietra, gli edifici più alti del pianeta dopo le piramidi egiziane: i nuraghi. Nel museo è possibile vivere anche un’esperienza di realtà virtuale immersiva.

 

 

 
 
 

In sintesi

Dimenticate le sale scure piene zeppe di quadri, sculture e altre opere. I musei per bambini sono luoghi spassosi e stimolanti, pensati per insegnare nozioni preziose ai piccoli visitatori in maniera ludica e coinvolgente. Fra animazioni, giochi, laboratori, esposizioni su misura, esperimenti e lavoretti creativi, i bimbi impareranno moltissime cose divertendosi e sperimentando.  Fortunatamente in Italia non c’è che l’imbarazzo della scelta: da nord a sud sono moltissimi i musei dedicati ai più piccoli.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti