Nessuna differenza tra maschi e femmine in matematica a scuola

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 24/04/2013 Aggiornato il 24/04/2013

In matematica a scuola i ragazzi e le ragazze ottengono gli stessi risultati. Lo ha rivelato uno studio condotto su centinaia di studenti negli Stati Uniti

Nessuna differenza tra maschi e femmine in matematica a scuola

Un luogo comune, vecchio ma ancora radicato, vorrebbe che i ragazzi siano più bravi delle ragazze quando si tratta di cimentarsi in matematica a scuola. E invece sembra proprio che non ci sia alcuna differenza di capacità tra maschi e femmine. È quanto risulta da uno studio che è stato condotto all’Università del Maryland (Usa) e i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Psychology of woman quarterly.

I più bravi? Gli studenti di origine asiatica

Lo studio ha preso in esame 367 studenti dell’ultimo anno delle superiori e ha testato le loro capacità in matematica a scuola. Si è così visto che tra adolescenti maschi e femmine non ci sono state differenze significative nei voti. È emerso invece un altro dato interessante, e cioè che gli studenti di origine asiatica sono generalmente più bravi nella matematica che si studia a scuola. Latinoamericani e afroamericani hanno invece ottenuto risultati meno brillanti.

In breve

LE STESSE CAPACITA' MATEMATICHE

Va sfatato il luogo comune che vuole gli studenti maschi più portati nelle materie scientifiche. Una ricerca condotta su centinaia di adolescenti negli Stati Uniti rivela, invece, che le studentesse non sono da meno…

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Problemi di linguaggio in bimbo di tre anni

21/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

A fronte di evidenti difficoltà di linguaggio, in un'età in cui ci si aspetta che il bambino sappia utilizzare un certo numero di parole e di frasi compiute, sono opportuni un controllo audiologico e una valutazione da parte del neuropsichiatra infantile.   »

Progesterone o aspirinetta in gravidanza?

12/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I due prodotti medicinali non sono incompatibili: se la condizione della futura mamma lo richiede si possono impiegare tutti e due.   »

Bimbo di sette anni che sfida continuamente la mamma

11/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non si può permettere a un bambino di tenere sotto scacco i genitori, disobbedendo e facendo sempre e solo di testa propria. Contenerlo con dolce fermezza è la priorità assoluta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti