Occhiali da sole per bambini: mai senza!

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 05/08/2014 Aggiornato il 05/08/2014

Non solo la pelle va riparata dal sole, ma anche i loro occhi, grazie agli occhiali da sole per bambini. I raggi ultravioletti, infatti, potrebbero provocare gravi danni

Occhiali da sole per bambini: mai senza!

Così come proteggiamo la pelle dei bambini con le creme solari, così dobbiamo proteggere i loro occhi dal sole con occhiali specifici, soprattutto al mare e in montagna. Gli occhi dei bambini devono essere riparati dai raggi solari, più di quelli gli adulti, perché sono ancora in fase di sviluppo: i danni provocati dagli ultravioletti sono irreversibili e si accumulano con gli anni.

Attenzione agli ultravioletti

Bimbi e adolescenti sono vulnerabili ai raggi perché le loro lenti oculari non sono ancora mature e gli UV non possono essere ben filtrati. Questo causa danni alla retina, ma i genitori spesso non fanno indossare ai piccoli occhiali da sole dotati di lenti che riflettono gli ultravioletti. I ricercatori del Vision Council sull’American academy of ophthalmology spiegano che anni di esposizione accumulata inducono al cancro e aumentano il rischio della cataratta (velatura della vista che compare in tarda età), la degenerazione maculare e ad alcune forme di cecità da adulti.

I bambini sono più esposti ai raggi solari

La media di raggi solari cui sono sottoposti i bambini supera di 3 volte quella degli adulti, il 25% dell’esposizione si verifica prima dei 18 anni di età, lo sottolineano gli esperti che invitano i genitori ad adottare più precauzioni. La maggior parte dei problemi di cataratta, infatti, è il risultato di un danno subito prima dei 30 anni. Secondo alcune stime, solo l’11% dei bambini utilizza gli occhiali da sole in età compresa tra i 6 e i 10 anni.

In breve

NON DIMENTICARE IL CAPPELLINO

Per difendere gli occhi del bambino, fino ai 18 mesi circa è sufficiente fargli indossare un cappellino con visiera molto larga; dai 2 anni in su la protezione migliore è offerta dagli occhiali da sole. Vanno indossati anche se il bambino sta sotto l’ombrellone: oltre all’ultravioletto diretto del sole, infatti, bisogna considerare l’ultravioletto indiretto, cioè provocato dalla luce riflessa.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacchi della placenta: che fare?

25/02/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è necessario osservare il riposo assoluto, in caso di distacco placentare, mentre è consigliabile uno stile di vita senza eccessi.   »

Le flash card di anatomia sono adatte a tre anni di età?

19/02/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Una bimba di tre anni il corpo umano dovrebbe cominciare a conoscerlo partendo dalle varie parti del suo: manine, piedini, nasino, bocca, orecchie e così via.   »

TSH oltre il limite: ci sono rischi in gravidanza?

14/02/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Un valore di TSH che supera di poco la soglia considerata ottimale non espone il feto a particolari pericoli. A patto però di assumere l'Eutirox e di controllare con regolarità la funzionalità tiroidea.   »

Fai la tua domanda agli specialisti