Occhio secco anche in bambini, danni da pandemia sulla vista

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 07/07/2022 Aggiornato il 07/07/2022

La sindrome dell’occhio secco è un problema che, dopo la pandemia, coinvolge un numero crescente non solo di adulti ma anche di bambini. Ecco come affrontarlo nel modo migliore

occhio secco nei bambini: le cure

La pandemia ha lasciato strascichi, anche sulla vista. Anche dei bambini: lunghe ore passate davanti al computer e scarsa attività all’aperto hanno fatto salire, infatti, i numeri di una problematica come quella dell’occhio secco che fino a non molto tempo fa era prerogativa degli adulti.

Occhio secco quali sono i sintomi nei bambini?

Nei più piccoli l’occhio secco si manifesta con diversi sintomi.

  • sfregamento frequente
  • occhi pruriginosi, pungenti
  • occhi che bruciano
  • occhi stanchi e asciutti
  • arrossamento
  • sensazione di sabbia o sporco dentro gli occhi
  • visione offuscata
  • lacrimazione eccessiva
  • sensibilità alla luce
  • muco filamentoso sulle ciglia o sulle palpebre.
    Cosa fa l’occhio secco nei bambini?

Oltre a dare una serie di sintomi molto fastidiosi va ricordato che la secchezza oculare può influire sulla qualità della vita di un bambino e gli impedisce il corretto apprendimento scolastico.

Come prevenire l’occhio secco nei più piccoli?

Alcuni consigli ai genitori possono essere utili per alleviare la secchezza oculare in età pediatrica.

  • ridurre il tempo di utilizzo dei videogiochi
  • alternare il tempo passato sui dispositivi elettronici con ampie passeggiate o giochi all’aperto
  • utilizzare un umidificatore
  • istillare regolarmente lacrime artificiali, soprattutto se il bambino usa lenti a contatto
  • utilizzare lacrime artificiali senza conservanti
  • indossare occhiali da sole all’aperto
  • mettere un impacco caldo per circa 5 minuti al giorno la sera per stimolare la produzione lacrimale
  • fare delle pause dal computer o dallo smartphone, seguendo la regola 20-20-20: dopo 20 minuti di monitor, guardare a più di 20 metri per più di 20 secondi
  • cercare di far ammiccare o muovere gli occhi all’interno dell’orbita per farli riposare
  • seguire una dieta equilibrata e eventualmente integrare con acidi grassi Omega 3.

 

 
 
 

In sintesi

I casi di occhio secco nei bambini sono aumentati?

La colpa è da attribuire alla pandemia che ha moltiplicato le ore passate davanti a computer, Tv, tablet  e vari dispositivi elettronici. Al contrario, le attività all’aperto sembrano essere protettive contro la secchezza oculare in età pediatrica.

Cosa fare per l’occhio secco?

L’occhio secco non è raro in età pediatrica e i bambini che soffrono di secchezza, bruciore o prurito agli occhi dovrebbero essere visitati subito dal medico oculista. L’esposizione prolungata agli schermi può causare l’aumento dei casi di secchezza oculare nei bambini: ridurre il tempo trascorso davanti allo schermo e adottare cambiamenti nello stile di vita semplici come fare una pausa o battere le palpebre più spesso può prevenire la secchezza oculare causata da un’esposizione prolungata allo schermo.

 

Fonti / Bibliografia

  • FotofobiaLa fotofobia è la sensibilità degli occhi alla luce. Si tratta di un problema piuttosto comune che in molti casi non è associato ad alcuna malattia. P
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Assorbenti interni: li può usare una ragazzina di 11 anni?

16/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Non ci sono controindicazioni mediche all'uso degli assorbenti interni fin dalla prima adolescenza. Va tenuto presente, però, che per applicarli correttamente la ragazzina deve imparare a conoscere bene la propria anatomia.   »

Bimbo di tre anni che dà testate e pizzicotti quando è contento

15/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Ci sono gesti che compie il bambino che è opportuno impedire: per farlo occorrono toni e atteggiamenti di affettuosa determinazione.   »

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Fai la tua domanda agli specialisti