Parodontite: come curare le gengive infiammate dei bambini?

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 09/09/2022 Aggiornato il 09/09/2022

Per prevenire la parodontite da adulti è importante adottare comportamenti corretti sin da piccoli, cominciando a curare le gengive infiammate dei bambini in modo tempestivo e adeguato. Ecco come fare

Gengive nei bambini: prevenire è meglio che curare

Non è mai troppo presto per fare prevenzione. Anche quando si parla di parodontite, l’infiammazione grave e cronica delle gengive, cominciare da bambini è garanzia di salute per i denti, una volta adulti.

Che cosa è la parodontite?

Si tratta di una infiammazione grave e cronica del parodonto, ossia dei tessuti che sostengono il dente: cioè gengive, legamento parodontale e osso alveolare. Se non viene curata tempestivamente, porta alla perdita dei denti.

Quali sono le cause della parodontite?

La parodontite è provocata da un accumulo di batteri a livello delle gengive. Ecco perché la carenza di igiene orale è sicuramente sul banco degli imputati nella genesi del problema: è una delle ragioni per cui fattori di rischio possono essere anche quelli sociali ed economici dal momento che limitano l’accesso alle cure.

Gengive: i bambini soffrono di parodontite?

Solo in rarissimi casi. Si tratta per lo più di situazioni che colpiscono collettivamente a livello familiare. «Individuando il rischio nel bambino» spiega il professor Leonardo Trombelli, direttore dell’Unità di Odontoiatria provinciale della Ausl di Ferrara e direttore del Centro di ricerca in malattie parodontali dell’Università di Ferrara «spesso si intercetta anche il problema del genitore, perché la parodontite è una malattia che tende a presentarsi in più componenti delle stesse famiglie, sia per predisposizione genetica, come la tendenza ad avere nel cavo orale determinati ceppi batterici, sia comportamentale, come la tendenza al sovrappeso o a una minore attenzione per l’igiene orale». In ogni caso, curando le gengive infiammate dei bambini  e prestando attenzione alla loro igiene orale si previene efficacemente l’insorgere della malattia.

Cosa possono fare i genitori per prevenire la parodontite?

Sicuramente insegnare sin da bambini le regole di una corretta igiene orale, fondamentale per la salute del cavo orale a tutte le età. Importante anche aiutare i bambini a seguire una dieta equilibrata e sana, senza troppi zuccheri, così da evitare anche il sovrappeso che può essere tra le cause della parodontite.

 

 

 
 
 

In sintesi

Ci sono casi di parodontite tra i bambini?

Si tratta per lo più di una malattia da adulti. Ne possono soffrire anche i preadolescenti, soprattutto se affetti da diabete di tipo 1 (ist). Nei bambini i casi sono circoscritti e spesso si sviluppano all’interno di famiglie dove altri componenti accusano lo stesso problema.

Cosa si può fare per prevenire i problemi alle gengive dei bambini?

È da poco partito il progetto pilota presso gli ambulatori del Polo Odontoiatrico della Casa della Salute di Ferrara “Valutazione del rischio per carie e parodontite nei pazienti minori per intercettare bisogni sanitari inespressi”, in collaborazione con la Struttura Complessa Igiene Alimenti e Nutrizione di Ferrara. È rivolto a bambini tra 4 e 14 anni che afferiscono al servizio di odontoiatria pubblica e che verranno istruiti su come prevenire carie e malattie gengivali. Indirettamente ne beneficeranno anche gli altri componenti della famiglia.

 

Fonti / Bibliografia

  • Cos’è la parodontite? - Humanitas Medical CareLa parodontite, detta anche piorrea, è una malattia infiammatoria che colpisce i tessuti di supporto del dente come la gengiva, l’osso e il legamento parodontale. Come spiegano i dentisti del Centro Odontoiatrico Humanitas Medical Care Domodossola, può colpire persone di tutte le età ed è molto frequente negli adulti: ne soffre il 50% sopra i […]
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gravidanza e vaccino contro difterite-tetano-pertosse: il richiamo va fatto ogni volta?

06/12/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il richiamo del vaccino trivalente DTP è raccomandato a ogni nuova gravidanza per garantire al nascituro un "bagaglio immunitario" in grado di proteggerlo da difterite, tetano, pertosse fino a quando non verrà sottoposto lui stesso alla vaccinazione.  »

Sono davvero a rischio di diabete gestazionale?

01/12/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Quando si inizia la gravidanza in una condizione di obesità e, in più, si aumenta di peso rapidamente già a partire dal primo trimestre il rischio di sviluppare il temibile diabete gestazionale diventa alto, soprattutto se l'esame della curva da carico di glucosio evidenzia un'iperproduzione di insulina....  »

Donna Rh negativo: anche dopo un aborto si sviluppano anticorpi contro il sangue Rh positivo?

30/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Esiste un esame che permette di appurare se la donna ha sviluppato anticorpi contro il fattore Rh positivo: si chiama Test di Coombs indiretto e si esegue come un normale prelievo di sangue.  »

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti