Protezione solare per bambini: spray, creme e fluidi da usare al parco, in piscina e in città

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 25/05/2023 Aggiornato il 28/05/2023

La protezione solare per i bambini è indispensabile. Accanto a buone regole di comportamento al sole, l’uso di uno schermo contro UVB e UVA mette al riparo i piccoli da scottature nell’immediato e da problemi di salute da adulti. Vediamo insieme gli spray, le creme e i fluidi da usare al parco, in piscina e in città

La pelle dei bambini va protetta dal sole sempre, non solo al mare, ma anche in montagna, nei parchi e in città. Ecco quali protezioni solari per bambini usare

In estate la protezione solare per i bambini non può assolutamente mancare. Innanzitutto, perché la pelle delicata dei piccoli è a rischio di arrossamenti, eritemi e scottature che possono creare non pochi fastidi. Non va dimenticato poi che le ustioni solari da bambini lasciano un segno nel profondo delle cellule favorendo la comparsa da adulti, nei soggetti predisposti, del melanoma. Vediamo insieme gli spray, le creme e i fluidi protettivi da usare non solo in vacanza al mare ma anche al parco, in piscina e in città. In tutte le occasioni, quindi, dove i bimbi sono esposti al sole in maniera diretta ma anche indiretta.

Protezione solare per bambini: fluidi e latti SPF 50

La prima regola da rispettare con scrupolo è quella di non esporre mai i neonati sotto i sei mesi al sole. Anche dopo i sei mesi, comunque, la precauzione con i più piccoli deve essere massima: la loro pelle non ha ancora sviluppato nessun tipo di difesa nei confronti delle aggressioni esterne, neppure delle radiazioni UV che rappresentano per i neonati un grave pericolo. No, quindi, al sole diretto ma attenzione anche a quello indiretto che filtra in ogni dove nella stagione estiva. Bisogna stare attenti quindi a proteggere bene la pelle del neonato: la protezione solare va applicata quindi ogni volta che si esce anche se i bimbi sono nella carrozzina o nel passeggino. Mustela Spray Latte Solare SPF 50 ha filtri protettivi organici selezionati per la loro elevata tollerabilità e una formula testata sotto controllo pediatrico.

mustela protezione solare

È adatto anche ai neonati Rilastil Sun System Latte Vellutato Baby SPF 50+ formulato per ridurre al minimo il rischio di bruciore agli occhi quando lo si applica sul viso.

Rilastil Sun System Latte Vellutato Baby. Prezz0: 15,60€

Rilastil Sun System Latte Vellutato Baby. Prezz0: 15,60€

Creme solari per bambini con SPF 50+

Quando i bambini cominciano a camminare, a divertirsi al parco, ad andare in piscina o semplicemente a giocare in terrazzo, diventa più che mai importante che la loro pelle, ancora molto fragile, venga protetta adeguatamente. Il primo elemento da considerare in un solare è il fattore protettivo che nel caso dei bimbi dovrebbe sempre essere il più alto possibile, cioè il 50+. La consistenza del solare, più o meno ricca, si può scegliere invece in base alle preferenze, alle situazioni di utilizzo e anche alle zone su cui lo si applica. Se i bambini, ad esempio, sono vestiti e hanno scoperte solo le braccia e il viso si può usare una crema come Dermolab Crema Solare Protezione molto alta SPF 50+. È una formula che, come molte altre, non fa parte di una linea specifica per bambini, ma è studiata comunque per le pelli delicate e reattive e si adatta quindi perfettamente anche all’utilizzo sui piccoli.

Dermolab, Crema Solare. Prezzo: 12€

Dermolab, Crema Solare. Prezzo: 12€

Una crema solare andrebbe comunque tenuta sempre a portata di mano perché occorre prestare attenzione non solo al sole diretto ma anche ai raggi che possono giungere in maniera indiretta quando i bambini giocano sotto un ombrellone in un terrazzo o sotto una pianta in un parco. Sole Bimbi Crema Solare SPF 50+ di Helan è in un pratico formato da 50 ml che si può tenere comodamente anche in borsa per poter applicare lo schermo in ogni situazione. Anche quando si viaggia in macchina, ad esempio, visto che i raggi filtrano attraverso i vetri.

Helan, crema solare bimbi. Prezzo: 12,83€

Helan, crema solare bimbi. Prezzo: 12,83€

Latti e lozioni SPF 50+ per proteggere i bambini

I bambini, come del resto gli adulti, non amano sentirsi appiccicaticci. È importante quindi nel momento in cui si sceglie un solare puntare su consistenze leggere come i latti, i fluidi e le lozioni che si assorbono in un attimo, senza lasciare tracce di unto o striature biancastre. Anthelios Dermo-pediatrics SPF 50+ proposto da La Roche-Posay, oltre ad essere veloce da stendere e non appiccicoso, è ultra-resistente all’acqua e al sudore. Una prerogativa importante per un solare destinato ai bambini che giocando sudano molto e se, si trovano al mare o in piscina, amano entrare e uscire di continuo dall’acqua.

 

La Roche Posay, Anthelios dermo pediatrics. Prezzo: 15,76€

La Roche Posay, Anthelios dermo pediatrics. Prezzo: 15,76€

 

I solari ad alta protezione, peraltro, sono indicati non solo per i più piccoli ma anche per le mamme in attesa o per chiunque in famiglia abbia una pelle chiara, sensibile e soggetta a scottature. In questo caso la scelta può cadere su un solare adatto a tutta la famiglia come Solarium Sea Lover Latte Solare SPF 50+, testato sotto controllo pediatrico e adatto a viso e corpo.

SOLARIUM protezione solare

Protezione solare per bambini in Spray SPF 50+

Sia pur consapevoli dell’importanza della protezione solare per i bambini, le mamme sanno quanto sia difficile riuscire a trattenerli mentre giocano per “spalmarli” di crema. Impresa ancora più difficile se si considera che il solare andrebbe sempre rimesso ogni due ore perché lo schermo protettivo sia efficace. Per facilitare l’arduo compito a mamme e papà ci sono gli spray che, grazie anche alla possibilità di essere usati capovolti, permettono di raggiungere con facilità e velocità tutti i punti del corpo così che i piccoli siano ben protetti sotto il sole. A-Derma Protect Kids Spray Bambino SPF 50+ ai filtri solari unisce l’olio di avena Rhealba per rinforzare le difese della cute. Se i bimbi giocano in spiaggia sotto il sole o in una piscina dove è presente una zona con la sabbia, il solare da usare, oltre ad essere resistente all’acqua e al sudore, dovrebbe avere un’ulteriore caratteristica: essere anti-sabbia per evitare che i granelli appiccicandosi alla pelle creino fastidio e irritazione.

A-derma protezione solare kids

Capital Soleil Spray Anti-sabbia SPF 50+ di Vichy permette alla sabbia di scivolare via facilmente così da limitare la sensazione di prurito quando la si toglie.

Vichy, Capital Soleil Spray Anti-sabbia

Vichy, Capital Soleil Spray Anti-sabbia

È anti-sabbia e resistente all’acqua anche il Solare Spray Trasparente Bambini SPF 50+ di Nature’s che in più vanta la prerogativa, molto amata dai piccoli, di essere invisibile e di non lasciare nessuna traccia quando viene vaporizzato sul corpo.

nature's spray protezione solare

Latti spray SPF 50+

Sempre in versione da vaporizzare, per la protezione dei bambini ci sono anche i latti spray che hanno una consistenza leggermente più corposa ma sempre facile da applicare e non appiccicosa. Baby&Kid Latte Spray 50+ di BioNike unisce all’azione protettiva con filtri solari ad ampio spettro, una difesa dai danni a lungo termine grazie a un complesso che rafforza i naturali meccanismi di riparazione della cute. Importante in ogni caso leggere sempre le indicazioni sulla confezione dove viene specificata l’età in cui il prodotto può essere usato.

BioNike, Latte Spray per bambini. Prezzo: 17,90€

BioNike, Latte Spray per bambini. Prezzo: 17,90€

Lo Spray Bambini Idratante SPF 50+ Bariésun Uriage, ad esempio, è un latte spray da usare dopo i quattro anni: resiste all’acqua e rispetta l’ambiente marino. Dal momento che il solare va sempre applicato anche nelle situazioni di gioco in città quando i bambini sono vestiti, è facile che ne restino tracce sui tessuti, macchie in genere molto dure da eliminare.

Bariesun Spray uriage

Eucerin ha pensato anche a questo con Kids Trigger Sun Spray Sensitive Protect SPF 50+ che, oltre ad essere così efficace nella protezione e adatto alle pelli più delicate come quelle atopiche, ha una formula studiata per ridurre gli aloni gialli sui tessuti dopo il lavaggio.

Eucerin, Kids Trigger Sun Spray Sensitive Protect SPF 50. Prezzo: 15,27€

Eucerin, Kids Trigger Sun Spray Sensitive Protect SPF 50. Prezzo: 15,27€

Latti Spray SPF 30

Al termine dell’ estate quando i bambini hanno già un po’ di colore e in situazioni in cui il sole non è così intenso come nel tardo pomeriggio, è possibile scendere da un indice protettivo 50+ a un 30. Lo Spray Solare Bimbi SPF 30 di Leocrema, facile da applicare e leggero sulla pelle, vanta una tripla protezione anche contro gli infrarossi che provocano un’infiammazione responsabile di danni profondi alle cellule. Scegliere un formato maxi è sempre una buona idea visto che il solare va sempre applicato in dose generosa.

Leocrema, Spray Solare Bimbi SPF 30. Prezzo: 13€

Leocrema, Spray Solare Bimbi SPF 30. Prezzo: 13€

 

Nivea propone Maxi Spray Solare Kids Protect & Care SPF 30, extra resistente all’acqua e al sudore, biodegradabile e con filtri che rispettano gli oceani.

Nivea, Maxi Spray Solare Kids Protect & Care SPF 30

Nivea, Maxi Spray Solare Kids Protect & Care SPF 30

Doposole per bambini

Proprio come quella dei grandi, anche la pelle dei bambini ha bisogno di essere riconfortata alla fine di una giornata di sole, caldo e sudore. Ha questa funzione il doposole, una formula che oltre a idratare e nutrire la pelle ha una spiccata azione lenitiva e rinfrescante, preziosa per ridare comfort alla cute che dopo il sole può essere accaldata. PiccoloSole Doposole per bambini proposto da L’Erbolario contiene principi attivi ricavati da malva, riso e avena che vantano un deciso effetto calmante e riconfortante sulla pelle dei piccoli.

Erbolario piccolo doposole

Si usa dopo i due anni invece il Latte Ristrutturante Doposole di Avène che ripara la barriera cutanea compromessa dalle aggressioni del giorno con olio di jojoba dorato. Se i piccoli stanno all’aperto di sera meglio evitare doposole profumati che possono attirare gli insetti. Il Doposole Baby di Linea MammaBaby®, oltre ad essere rinfrescante e calmante, è arricchito con olio di neem sgradito ai fastidiosi insetti.

Linea MammaBaby®,Doposole bambini. Prezzo:16€

Linea MammaBaby®,Doposole bambini. Prezzo:16€

Le regole della protezione solare per i bambini

Oltre ad usare sempre il solare, per scongiurare qualsiasi rischio di scottature, eritemi e arrossamenti è importante che mamme e papà prendano alcune precauzioni sotto il sole.

  • Meglio evitare sempre che i bambini restino al sole nelle ore più calde della giornata, dalle 11 alle 16, quando l’intensità dei raggi è maggiore e il rischio di danni solari più elevato.
  • Insieme alla protezione del solare è opportuno che i bimbi sotto il sole indossino sempre un cappello, leggero e traspirante, meglio se con la visiera e gli occhiali scuri. Anche gli occhi, infatti, possono subire danni per via delle radiazioni.
  • Attenzione invece alle magliette: non offrono adeguata protezione al sole soprattutto se sono in tessuto leggero; se i piccoli stanno all’aria aperta meglio sempre applicare un solare anche sui punti coperti dalla maglietta.
  • Per evitare colpi di calore e riconfortare la pelle accaldata è sempre bene di tanto in tanto rinfrescare i piccoli. L’acqua può bastare ma in situazioni di gioco al parco o in campagna si può usare un prodotto apposito. Di Linea MammaBaby® fa parte l’Acqua Solare Baby che si può usare su viso, corpo e capelli: con camomilla e amamelide, oltre a rinfrescare, calma e riconforta la pelle.
  • Qualora nonostante tutte le precauzioni la pelle dei piccoli si presenti irritata o con un vero e proprio eritema da sole, è opportuno evitare del tutto l’esposizione e chiedere consiglio al pediatra o al farmacista.

 

 

 
 
 

In sintesi

La protezione solare per i bambini è necessaria perché i piccoli non si scottino e la loro pelle delicata non subisca danni che possono avere conseguenze anche in futuro. Va utilizzata quindi non solo al mare ma anche in città, al parco, in piscina, in tutte le situazioni in cui i piccoli si possono trovare esposti al sole, anche in maniera indiretta. La scelta del fattore protettivo è basilare: per la protezione solare dei bambini meglio optare sempre per schermi con SPF 50 e 50+ scendendo al 30 solo quando la pelle è abbronzata e nelle situazioni di sole è meno forte come sul finire dell’estate. La scelta invece tra crema, latte, lozione o spray dipende dalle preferenze e dalle situazioni di utilizzo.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tintura dei capelli: fa male in gravidanza?

20/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non esistono più in commercio prodotti per tingere i capelli dannosi in gravidanza, quindi si possono usare tranquillamente. E quetso vale anche in allattamento.   »

Gemelli: è possibile averli solo se c’è familiarità?

20/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

La gravidanza gemellare non è affatto legata alla familiarità, ma è un evento occasionale che può riguardare qualsiasi donna,   »

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Fai la tua domanda agli specialisti