Rischio soffocamento nei bambini: ecco i 10 prodotti più pericolosi

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 29/05/2019 Aggiornato il 30/05/2019

Il soffocamento è una delle principali cause di morte nei bambini sotto i 3 anni. Gli oggetti più a rischio sono piccoli, di forma rotonda, appiccicosi e filamentosi. L'ultima vittima è una bimba di due anni soffocata da una caramella. Come prevenire gli incidenti

Rischio soffocamento nei bambini: ecco i 10 prodotti più pericolosi

Un pezzetto di banana, un acino d’uva, una caramella… Ogni anno in Italia 1.000 bambini finiscono in ospedale per soffocamento: nel 60% e l’80% a causa di cibo finito di traverso. Ma si stima che l’incidenza reale del fenomeno sia di ben 80mila episodi. Dunque, il rischio soffocamento nei bambini, purtroppo, non è un’emergenza così rara e ogni anno mette in pericolo la vita di diversi bambini. Ecco perché gli esperti raccomandano alle mamme e ai papà di non farsi trovare impreparati e di approfondire l’argomento. Ma quali sono i cibi a più alto rischio? Il ministero della Salute ha appena diffuso l’elenco dei 10 prodotti più temibili.

Piccoli e tondi

La maggior parte degli incidenti gravi da rischio soffocamento nei bambini è causata da cibi che rispondono a una serie di caratteristiche comuni. Innanzitutto, sono piccoli e di forma rotonda o cilindrica, come ciliegie, mozzarelline, carote a fettine, uva, hot dog, arachidi, pistacchi, wurstel. La ragione è semplice: il bambino può non riuscire a gestirle bene e masticarli male, finendo per ingoiarli quasi interi. Questi piccoli alimenti possono arrivare così a ostruire le vie respiratorie del piccolo, soffocandolo.

Appiccicosi e filamentosi

Sotto accusa anche pere, pesche, prugne, susine, biscotti fatti in casa: anche se tagliati a piccoli pezzi, restano appiccicosi e possono creare un blocco meccanico. Semaforo rosso, poi, per quegli ingredienti che tendono a sfilacciarsi e che aderiscono più facilmente alle mucose, tipo finocchio e grasso del prosciutto crudo, e per quelli che, di per sé, mostrano già una forte aderenza: carote julienne e prosciutto crudo.

La top ten dei prodotti più pericolosi

Ecco nel dettaglio i 10 prodotti più spesso responsabili del rischio soffocamento nei bambini. Non si tratta soli di alimenti, ma anche di oggetti.

  1. Giocattoli smontabili
  2. Pile al litio
  3. Magneti
  4. Detersivi
  5. Tappetti delle penne
  6. Palline di ogni tipo e materiale
  7. Caramelle rotonde e grandi
  8. Pistacchi e nocciole
  9. Monete
  10. Ciondoli e bottoni.

 

 
 
 

Da sapere!

Per ridurre il rischio soffocamento nei bambini, è importante tagliare gli alimenti più pericolosi in maniera tale che non abbiano una forma rotonda, ma “spigolosa”.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbi sul risultato dell’isterosalpingografia

28/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Quello che conta più di tutto è che l'isterosalpingografia appuri la pervietà delle tube.   »

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti