Scarpine: nel 65% dei bambini sono troppo strette

Metella Ronconi A cura di Metella Ronconi Pubblicato il 22/04/2020 Aggiornato il 22/04/2020

Un sondaggio rivela che la maggior parte dei bambini indossa una misura di scarpine sbagliata, rischiando problemi e persino deformità. Ecco come scegliere la misura giusta

Scarpine: nel 65% dei bambini sono troppo strette

I vecchi metodi, per esempio fare la sagoma del piede, il test del pollice (fare pressione per vedere quanto spazio resta: i bambini, di riflesso, rannicchiano le dita) o il peggiore di tutti, appoggiare il piede alla scarpa (non funziona perché la lunghezza interna di una calzatura non può essere individuata dall’esterno, essendo spesso più piccola di quanto ci si aspetti) sembra siano tutti decisamente sbagliati. Secondo un sondaggio realizzato da BlitzResults, infatti, il 65% dei bambini indossa la misura di scarpe sbagliata. Nel 47% dei casi sono di una misura più piccola, mentre nel 18% addirittura di due. Solo il 35% dei bambini porta la misura corretta di scarpe, mentre soltanto l’11% di queste dispone di uno spazio di crescita sufficiente. Il tutto con conseguenze molto negative sullo sviluppo del piede e sulla capacità di camminare.

Come scegliere la misura giusta delle calzature dei piccoli

Alcuni consigli per aiutare i genitori ad assicurarsi che stiano comprando ai propri bambini scarpe che calzino correttamente: regolarsi sul piede più lungo (il piede destro e quello sinistro difficilmente hanno la stessa lunghezza); non fidarsi delle misure delle scarpe, visto che possono variare a seconda delle marche. Assicurarsi che ci sia spazio aggiuntivo (la misura ottimale di spazio da considerare è di almeno 1 cm, essendo questo l’unico modo in cui i bambini possono muovere il piede correttamente mentre camminano). Eseguire controlli regolari, misurando i piedi del bimbo ogni 2 mesi, cosa, quest’ultima, che non fa nemmeno un genitore su 2. Dato che il senso del tatto non è ancora pienamente sviluppato i bambini, hanno la tendenza a schiacciare il piede all’interno di scarpe molto più piccole, senza neanche accorgersene. 

Una buona soluzione al momento dell’acquisto può essere anche quella di tastare attentamente il piede del bambino all’interno della scarpa. Collocare una mano sulla parte anteriore della scarpa, in modo che i bambini non possano rannicchiare le dita; poi, con l’altra mano, controllare la posizione delle dita. In questo modo, è possibile verificare la presenza, o meno, di spazio sufficiente per la crescita.

 

 

 
 
 

Da sapere!

Il sondaggio è stato fatto chiedendo a 2.019 genitori la lunghezza dei piedi dei loro figli e la relativa misura di scarpe indossate. Quindi, sono stati forniti loro degli speciali dispositivi di misurazione e delle istruzioni su come misurare adeguatamente i piedi. Tali valori sono stati utilizzati per calcolare l’effettiva misura di scarpe, per poi confrontare questi risultati con i valori, esatti o inattendibili, forniti dai genitori.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tintura dei capelli: fa male in gravidanza?

20/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non esistono più in commercio prodotti per tingere i capelli dannosi in gravidanza, quindi si possono usare tranquillamente. E quetso vale anche in allattamento.   »

Gemelli: è possibile averli solo se c’è familiarità?

20/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

La gravidanza gemellare non è affatto legata alla familiarità, ma è un evento occasionale che può riguardare qualsiasi donna,   »

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Fai la tua domanda agli specialisti