Scarsa igiene a scuola: 6 mamme su 10 temono gli insetti e i parassiti

Luciana Pellegrino Pubblicato il Aggiornato il 06/11/2018

Scarsa igiene a scuola: il maggiore timore delle mamme italiane è la trasmissione di malattie e infezioni che mettono a rischio la salute dei bambini durante le ore scolastiche.

Con la ripresa della scuola le mamme tornano a preoccuparsi per la salute dei figli, soprattutto a causa della scarsa igiene a scuola. Secondo un sondaggio, infatti, la principale paura delle mamme italiane è la presenza di infestanti e insetti vari, in particolar modo nelle aule, nelle palestre e nelle mense scolastiche. È quanto sarebbe emerso da una ricerca effettuata da Doxa per Rentokil Initial, società di servizi di disinfestazione e derattizzazione, secondo cui in Italia 6 mamme su 10 credono che la scuola sia infestata da insetti di ogni tipo, mentre una su tre crede che gli insetti siano associati a una scarsa igiene a scuola.

I principali timori delle mamme

Le mamme sono soprattutto preoccupate del fatto che la scarsa igiene a scuola comporti un alto rischio per la salute dei bambini. In particolar modo l’89% delle partecipanti è preoccupato per la trasmissione di malattie e infezioni da parte di ratti e topi, l’87% per la paura di morsi e punture di insetti e l’86% per il disgusto verso gli infestanti, come blatte e scarafaggi.

La hit degli infestanti meno graditi

Il 73% delle mamme associa la presenza di infestanti alla scarsa igiene nelle scuole, in particolar modo a causa di ratti, topi, blatte e scarafaggi. Con l’86% delle risposte gli scarafaggi e le blatte rappresentano gli ospiti meno graditi, seguiti da pulci, topi e zecche con il 78% e dagli insetti striscianti con il 75% dei riscontri. Le mamme hanno inoltre dichiarato di essere pronte ad attivare un servizio urgente di disinfestazione in caso di ratti e topi per l’81%, blatte e scarafaggi per il 73% e zecche e pulci per il 56%.

 

 
 

DA SAPERE

I LUOGHI A MAGGIOR PERICOLO

Secondo le mamme i luoghi più a rischio dove contrarre malattie e infezioni sono i bagni per l’88%, i mezzi pubblici per il 66%, gli spogliatoi di piscine e palestre per il 65% e scuole e asili per il 45% delle mamme intervistate.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Temperatura basale: quale valore se il concepimento è avvenuto?

La temperatra basale esprime le fluttuazioni ormonali che avvengono nell'arco del mese, segnalando sia il periodo dell'ovulazione sia l'eventuale inizio di una gravidanza.   »

Raffreddore in allattamento: come curarlo?

Il bambino sta bene se sta bene la mamma, quindi anche in allattamento in caso di raffreddore è più che consigliabile curarsi, eventualmente anche assumendo medicine (che non abbiano controindicazioni specifiche).   »

Non saranno troppi tutti questi vaccini assieme?

Le vaccinazioni mettono al riparo dal rischio che il bambino sia colpito da malattie terribili, che possono mettere a repentaglio la sua vita. I vaccini combinati sono l'opzione migliore, quindi vanno effettuati senza timori, nella certezza che siano una protezione irrinunciabile.   »

Fai la tua domanda agli specialisti