Se i bambini guardano molta tv vanno meglio a scuola

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 22/08/2013 Aggiornato il 22/08/2013

Stare davanti alla tv per tre o più ore al giorno aumenta il numero di vocaboli a disposizione dei bambini che, perciò, vanno meglio a scuola 

Se i bambini guardano molta tv vanno meglio a scuola

Sembrerebbe in controtendenza, rispetto a tante altre ricerche, lo studio condotto da un team di ricercatori dell’Università di Londra e pubblicato sulla rivista scientifica Sociology, secondo cui i bambini che guardano la tv per tre o più ore al giorno sono più bravi a scuola; non sarebbe lo stesso per i coetanei che guardano la tv meno di un’ora al giorno.

Migliora le abilità scolastiche

Questo studio mostra come guardare la tv possa offrire ai bambini tanti benefici proprio sui banchi di scuola. Il vantaggio quantificato si traduce in tre mesi di anticipo sullo sviluppo delle abilità scolastiche, come suggerisce l’indagine condotta da Alice Sullivan. “L’analisi ha concluso che il valore educativo della televisione sui bambini è sottovalutato: la tv, infatti, riesce ad aumentare il numero di vocaboli a disposizione dei più piccoli”.

Più efficace di tante buone abitudini

Dai risultati dello studio è emerso inoltre che certe abitudini spesso imposte dai genitori e considerate utili ai fini di un migliore rendimento scolastico (come il pranzare e cenare a un orario prestabilito e andare a dormire presto) non hanno in realtà un impatto significativo sulle capacità scolastiche dei bimbi.

11mila bambini sotto la lente d’ingrandimento

Il team inglese ha seguito dalla nascita fino ai sette anni di età un gruppo di 11mila bambini. I ricercatori hanno riscontrato che i bambini che guardavano la televisione per diverse ore al giorno avevano maggiori capacità accademiche. Vale a dire: “Riuscivano a padroneggiare” secondo quanto affermato dai ricercatori “un numero maggiore di vocaboli e sviluppavano un vantaggio, quantificato in tre mesi, sui compagni di scuola che di televisione ne guardavano poca”.

In breve

LA RACCOMANDAZIONE RESTA PERO’ QUELLA DI NON ESAGERARE

Genitori ed esperti restano però dubbiosi e nella maggior parte dei casi sottolineano i risvolti negativi di un uso eccessivo della tv. Tra le conseguenze ci sarebbero, infatti, l’obesità infantile, il diabete e la depressione. Senza contare che la stessa tv renderebbe i bambini più aggressivi aumentando le probabilità di comportamenti antisociali da adulti. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Feto che cresce poco: può avere anomalie?

19/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è possibile stabilire se il feto abbia malformazioni o sia interessato da un'alterazione cromosomica semplicemente basandosi sul fatto che la sua crescita è al 3° percentile. Oggi si dispone di indagini di screening che possono dare informazioni sulla sua salute, ma se si decide di non effettuarle...  »

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti