Sport e bambini: un legame in crescita

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 05/12/2017 Aggiornato il 11/05/2018

Secondo una ricerca Doxa in Italia cresce la pratica sportiva soprattutto per bambini e ragazzi. Due bambini su tre praticano abitualmente almeno uno sport

Sport e bambini: un legame in crescita

A dispetto dei luoghi comuni, bambini e ragazzi tra i 5 e i 13 anni sono molto attivi. Lo afferma una ricerca su sport e bambini effettuata da Doxa attraverso Doxa kids, l’osservatorio permanente dedicato ai ragazzi e lo sport, per monitorare questo ambito di attività, descrivere i comportamenti dei singoli, quantificare i fenomeni e interpretare i trend emergenti. 

Gli sport più amati

La pratica sportiva in Italia è in aumento per tutte le fasce d’età, ma bambini e ragazzi fanno registrare l’incremento più significativo. Sport e bambini, insomma, vanno sempre più di pari passo. I due sport più praticati dai bambini fra i 5 e i 13 anni si confermano calcio e nuoto. Il nuoto è la disciplina più trasversale, riguarda quasi un terzo dei bambini e delle bambine, soprattutto i giovanissimi, e quasi sempre viene scelto dai genitori. Con il crescere dell’età tendono a prevalere altre passioni: per il 53% dei maschi la scelta cade sul calcio, mentre per le femmine è più varia: danza (20%), ginnastica artistica/ritmica (19%) e pallavolo (12%). Scelte che riflettono anche gli idoli sportivi dei giovanissimi. Per le bimbe ci sono Federica Pellegrini, Bebe Vio, Valentino Rossi e Totti; per i maschi Buffon, Totti, Ronaldo e Messi.

Il buon esempio viene dai genitori

Nel rapporto sport e bambini vale sempre il comportamento dei genitori. Più mamma e papà sono sportivi, più lo sono anche i figli. Nelle famiglie in cui un genitore pratica uno sport, l’incidenza dei bimbi sportivi arriva a sfiorare il 70% e il 13% ne pratica due o più. Nei nuclei “sedentari” invece, i 5-13enni che frequentano abitualmente un corso sportivo scendono a quota 51%. Il padre, che ha in genere un ruolo secondario nelle scelte del bambino, quando si parla di sport diventa predominante rispetto alla mamma.

 

 

 

 
 
 

Da sapere!

Diversi, a seconda delle fasce d’eta, sono i valori associati allo sport dai bambini: per i più piccoli prevale la dimensione ludica, per i più grandicelli comincia ad avere importanza la parte della socialità; tra i più grandi scatta lo spirito agonistico e competitivo.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti