Sport di squadra: riducono ansia e depressione nei bambini?

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 22/07/2022 Aggiornato il 22/07/2022

Mentre gli sport individuali potrebbero generare ansia da prestazione nei ragazzi, quelli di squadra, invece, si associano a minori rischi di ansia e depressione in bambini e ragazzi. Ecco perché sono consigliati

più sport meno ansia nei bambini

Lo sport, se praticato correttamente e con buon senso, è sempre un toccasana per il benessere psicofisico di bambini e ragazzi. Tuttavia, è innegabile che ci siano attività più benefiche di altre. In particolare, se si desidera che il piccolo sportivo, oltre ad avere un corpo in salute, sia anche sereno e non soffra di ansia e depressione, sarebbe bene incoraggiarlo a fare uno sport di squadra. Secondo uno studio condotto da un’équipe di ricercatori statunitensi, della California State University, pubblicato su Plos One, infatti, queste attività sono grandi alleate della salute mentale e èrevengono ansia e depressione dei bambini.

Che sport fanno i giovani?

I giovani possono scegliere fra tantissimi sport diversi. Fra i più praticati ci sono danza, calcio, ginnastica, nuoto e atletica. Il nuovo studio suggerisce che quelli di squadra siano più benefici. Gli autori hanno esaminato i dati di un altro studio in corso da 10 anni, denominato Adolescent Brain Cognitive Development. In particolare, hanno preso in considerazione i dati di 11.235 bambini e ragazzi americani, di età compresa tra i 9 e i 13 anni, che praticano attività fisica e vengono sottoposti regolarmente ad alcuni questionari, giochi, test ed esami (come risonanza magnetica cerebrale e test sulla saliva) che valutano il loro stile di vita, il loro stato di salute fisica e mentale e la loro funzione cerebrale. Inoltre, gli esperti hanno valutato lo stato di salute di un gruppo di controllo costituito da giovani che non hanno l’abitudine di fare sport. Lo scopo della ricerca era capire se ci sia una correlazione fra il tipo di sport praticato e disturbi mentali quali ansia e depressione.

Come lo sport aiuta i ragazzi?

Lo sport è benefico sotto tanti aspetti, fisici e psicologici. Lo studio ha portato alla luce ulteriori elementi positivi.

Analizzando i dati raccolti, gli esperti hanno scoperto che nella casistica considerata, 3.348 ragazzi praticano sport di squadra, 2.366 attività individuali e 1.750 entrambi. Ebbene, si è visto che i ragazzi che fanno sport di squadra, rispetto ai coetanei sedentari, presenta il 10% di probabilità in meno di essere ansiosi o depressi, il 17% di probabilità in meno di soffrire di problemi sociali e il 12% di probabilità in meno di avere problemi di attenzione. Al contrario, coloro che praticano sport individuali, rispetto a coloro che non fanno sport, hanno un rischio aumentato del 16% di sviluppare ansia o depressione, del 12% di avere problemi sociali e del 14% di soffrire di problemi di attenzione.

Cosa ci insegna il gioco di squadra?

Per quali ragioni c’è una differenza così significativa fra sport individuali e sport di squadra? Secondo gli studiosi, è probabile che le attività individuali provochino una certa ansia da prestazione, mentre quelli di gruppo tendono ad aumentare la capacità di condivisione e il sano senso di competizione per cui potrebbero essere un veicolo per sostenere la salute mentale di bambini e adolescenti. Tuttavia, si tratta di un tema che va indagato maggiormente.

 

 

 
 
 

In sintesi

Quali sono gli sport di squadra?

Gli sport collettivi più conosciuti sono il calcio, la pallavolo e il basket.

Perché gli sport di squadra sono migliori?

In realtà, gli sport di squadra non possono essere considerati migliori in senso assoluto. Sicuramente insegnano il bambino a lavorare in gruppo, cooperare, fidarsi degli altri, aiutarsi vicendevolmente.

 

Fonti / Bibliografia

  • Associations between organized sport participation and mental health difficulties: Data from over 11,000 US children and adolescents | PLOS ONEThe purpose of this study was to explore the association between participation in organized sport and a broad array of mental health difficulties among US children and adolescents. The data (cross-sectional) were from Data Release 3.0 (one-year follow-up visits on the full cohort) of the Adolescent Brain Cognitive Development (ABCD) study—a broadly representative sample of 11,235 US children and adolescents aged 9 to 13 years. Parents/guardians provided self-reports of their child’s mental health difficulties using the Child Behavior Checklist. To assess participation in organized sport, children and adolescents were categorized into one of four groups: 1) participation in team sport, 2) participation in individual sport, 3) participation in team and individual sport, and 4) non-sport participation. Participation in team sport compared to non-sport participation was associated with 10% lower anxious/depressed scores, 19% lower withdrawn/depressed scores, 17% lower social pr...
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Assorbenti interni: li può usare una ragazzina di 11 anni?

16/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Non ci sono controindicazioni mediche all'uso degli assorbenti interni fin dalla prima adolescenza. Va tenuto presente, però, che per applicarli correttamente la ragazzina deve imparare a conoscere bene la propria anatomia.   »

Bimbo di tre anni che dà testate e pizzicotti quando è contento

15/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Ci sono gesti che compie il bambino che è opportuno impedire: per farlo occorrono toni e atteggiamenti di affettuosa determinazione.   »

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Fai la tua domanda agli specialisti