Una dieta sbagliata nei bimbi blocca la crescita fino a 20 centimetri

Stefania Lupi A cura di Stefania Lupi Pubblicato il 11/01/2021 Aggiornato il 11/01/2021

Lo rivela uno studio pubblicato su The Lancet: i ragazzi più alti vivono nei Paesi Bassi, i più bassi in Asia meridionale, America Latina e Africa orientale. Ecco le conseguenze di una dieta sbagliata sulla crescita

Una dieta sbagliata nei bimbi blocca la crescita fino a 20 centimetri

Il cibo influisce sulla crescita dei bambini. Una dieta sbagliata, infatti, può bloccare la crescita fino a 20 centimetri. A rivelarlo è uno studio pubblicato da ricercatori dell‘Imperial College di Londra sulla rivista ‘The Lancet’, secondo il quale la qualità della nutrizione e l’ambiente in cui vivono bambini e adolescenti incide sui cambiamenti di altezza e peso, influenzando la salute e il benessere per tutta la vita.

Chi cresce di più… e chi di meno

L’indagine, che ha analizzato i dati di i 65 milioni di bambini e ragazzi tra i 5 e i 19 anni in 193 paesi fra il 1985 e il 2019, ha evidenziato che le nazioni con i 19enni più alti nel 2019 si trovano nell’Europa nord-occidentale e centrale e includono Paesi Bassi, Montenegro, Danimarca e Islanda. Le nazioni con i ragazzi più bassi, invece, si trovano soprattutto in Asia meridionale e sud-orientale, in America Latina e in Africa orientale, con Timor-Est, Papua Nuova Guinea, Guatemala e Bangladesh.

Un esempio? Una ragazza media di 19 anni in Bangladesh e Guatemala (le nazioni con le ragazze più basse del mondo) ha la stessa altezza di una bambina di 11 anni nei Paesi Bassi, dove si registrano i più alti in assoluto.

I maggiori miglioramenti dell’altezza media dei bambini sono stati registrati in Cina, Corea del Sud e alcune parti del sud-est asiatico. I ragazzi di 19 anni in Cina nel 2019 erano 8 cm più alti rispetto ai coetanei del 1985. Mentre in molti Paesi dell’Africa subsahariana, le altezze medie sono rimaste invariate o si sono ridotte dal 1985.

Attenzione anche al peso

Lo studio ha esaminato anche il BMI (body mass index o indice di massa corporea) dei bambini, che aiuta a indicare se una persona ha un peso sano in relazione alla sua altezza. I ricercatori hanno scoperto che gli adolescenti più alti e con il più grande indice di massa corporea vivevano nelle isole del Pacifico, in Medio Oriente, negli Stati Uniti e in Nuova Zelanda mentre il BMI più basso è stato riscontrato nei Paesi dell’Asia meridionale come l’India e il Bangladesh. La cattiva alimentazione, però, riguarda non solo i paesi del Sud del mondo ma anche alcuni Paesi ricchi, tra cui il Regno Unito, dove bambini e adolescenti sono meno sani rispetto ad altri Paesi ricchi, a causa di un accesso inadeguato a cibi nutrienti.

Quanto all’Italia, secondo i ricercatori il Bmi degli adolescenti è migliorato negli ultimi anni.

Il parere dell’esperto

Commenta Majid Ezzati, autore senior dello studio presso l’Imperial School of Public Health:  “i bambini in alcuni Paesi crescono in modo sano fino a cinque anni, ma poi restano indietro, proprio negli anni della scuola. Ciò dimostra che esiste uno squilibrio tra gli investimenti nel miglioramento della nutrizione di bambini e adolescenti in età scolare. Questo problema è particolarmente evidente oggi, durante la pandemia Covid-19, quando le scuole sono chiuse in tutto il mondo e molte famiglie povere non sono in grado di fornire un’alimentazione adeguata ai loro figli”.

 

 

 

 
 
 

da sapere!

La genetica svolge un ruolo importante nell’altezza e nel peso dei singoli bambini ma quando si tratta della salute di intere popolazioni, l’alimentazione e l’ambiente sono fondamentali.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Positiva allo streptococco a qualche settimana dal parto

19/04/2021 Bambino di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui il tampone rivelasse una positività allo streptococco, al momento del parto viene effettuata una profilassi antibiotica per evitare che il bambino venga contagiato dal batterio durante il passaggio all'esterno.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti