Ecco la dieta che migliora la fertilità

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 14/01/2014 Aggiornato il 14/01/2014

Gli esperti ricordano che l’alimentazione è fondamentale per aumentare la fertilità e favorire il concepimento. Il modello ideale? La dieta mediterranea

Ecco la dieta che migliora la fertilità

Chi è alla ricerca di un bambino non può trascurare il fattore alimentazione. Infatti, ciò che si mangia influisce sulla fertilità: anche da questo punto di vista, dunque, ci sono cibi buoni e cibi cattivi. Lo ha ricordato recentemente la dottoressa americana Brooke Schantz, esperta di nutrizione della Loyola University di Chicago.

Occhio al peso

Innanzitutto, è importante sapere che la fertilità è migliore nelle donne che non hanno problemi di peso. I chili di troppo, ma anche l’eccessiva magrezza sono nemici del concepimento. È stato ormai ampiamente dimostrato che le probabilità di avere un bambino sono più elevate se l’organismo non deve combattere con un’abbondanza o, al contrario, una carenza di scorte alimentari. Infatti, entrambe queste condizioni interferiscono con l’equilibrio ormonale. Queste alterazioni, a loro volta, possono compromettere l’ovulazione e rendere più difficile concepire.

Quali alimenti portare in tavola

In secondo luogo, è essenziale privilegiare gli alimenti sani a sfavore di quelli più grassi e meno nutrienti, che minacciano la fertilità. In questo modo, è anche più facile tenere sotto controllo il proprio peso. Secondo la dottoressa Schantz il modello migliore da tutti i punti di vista è la dieta mediterranea. Infatti, si basa sul consumo di cibi estremamente salutari. Innanzitutto, prevede tanta frutta, verdura e cereali integrali, ricchi di fibre, vitamine e sali minerali: elementi essenziali per l’organismo. Inoltre, incoraggia l’introduzione di proteine vegetali in sostituzione di quelle animali, provenienti principalmente da carne, pesce e uova. Per quanto riguarda i grassi, limita quelli saturi e trans, più nocivi, a favore di quelli monoinsaturi, come l’olio di oliva.

Via libera agli integratori

L’esperta americana suggerisce anche di aumentare il consumo dei vegetali che apportano ferro, come legumi, tofu e frutta secca, e di preferire i latticini ricchi di grassi. Via libera anche agli integratori, soprattutto a quelli multivitaminici pensati espressamente per le donne.

In breve

REGOLE CHE VALGONO ANCHE PER LUI

Non è solo la donna a dover fare il possibile per migliorare la propria fertilità. Anche l’uomo gioca la sua parte. Ecco perché è utile che entrambi i partner facciano attenzione a quello che mangiano.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola il tuo ciclo mestruale

Calcola il periodo di ovulazione

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccinazione in bimba di 5 anni: ci sono pericoli se la mamma è incinta?

04/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Durante la gravidanza non ci sono rischi se si sottopone il primogenito alla vaccinazione contro difterite-tetano-pertosse-poliomielite.  »

A 9 mesi legumi sì o no?

03/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Chiara Boscaro

I legumi possono essere introdotti nell'alimentazione del bambino a partire dal sesto mese di vita, a patto che siano decorticati.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti