Endometriosi ed emicrania: quale correlazione c’è?

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 14/04/2022 Aggiornato il 14/04/2022

Sembra che fra emicrania ed endometriosi, due malattie tipicamente femminili, ci sia un legame. Per questo bisognerebbe orientare meglio i controlli. Ecco quale correlazione c’è tra endometriosi ed emicrania

Endometriosi ed emicrania: quale correlazione c’è?

L’endometriosi è una malattia molto insidiosa, che può causare diversi disagi alle donne che ne soffrono. Fra questi, potrebbe esserci anche l’emicrania, un’altra malattia tipicamente femminile e talvolta molto impattante. A suggerire che ci sia una correlazione fra endometriosi ed emicrania è un recente studio condotto da un team di ricercatori cinesi,  della Yat-Sen University, pubblicato sulla rivista Frontiers in Endocrinology.

Endometriosi cos’è?

L’endometriosi è una malattia che consiste nella crescita o nell’impianto di cellule simili a quelle che costituiscono l’endometrio (la mucosa che riveste internamente la cavità uterina) al di fuori dell’utero.

La ricerca ha interessato oltre 390 donne: di queste 167 erano affette proprio da endometriosi, 190 da altre condizioni ginecologiche benigne e 41 presentavano adenomiosi, ossia un ispessimento della parete dell’utero, ma non endometriosi. Tutte sono state seguite per circa due anni e mezzo, da settembre 2017 a gennaio 2021. Durante questo lasso di tempo sono state sottoposte a diversi controlli. Inoltre, è stato chiesto loro di compilare un questionario di autovalutazione sull’emicrania.  Lo scopo era esplorare la relazione tra endometriosi ed emicrania, che è sempre più evidente dai dati emergenti presenti in letteratura scientifica.

A cosa può portare l’endometriosi?

Dai controlli effettuati è emerso che delle 167 donne con endometriosi, 49 avevano anche adenomiosi. Non solo. Si è visto che l’emicrania era maggiormente prevalente nelle pazienti con endometriosi rispetto alle altre e che le donne che soffrivano di emicrania, avevano una probabilità maggiore di avere un’endometriosi grave associata ad adenomiosi.

Endometriosi ed emicrania: quale relazione?

Gli esperti hanno spiegato che lo studio è una conferma alla forte associazione tra endometriosi ed emicrania che diverse ricerche avevano già  evidenziato. Infatti, dimostra che le donne con emicrania soffrono più frequentemente di endometriosi grave, in particolare di endometriosi associata ad adenomiosi concomitante. Per questo, è importante che le donne soggette a una di queste malattie vengano controllate anche per le altre condizioni. “A causa della mancanza di marker diagnostici, la diagnosi di endometriosi ed emicrania spesso non arriva o è ritardata; è consigliabile dunque aumentare il sospetto diagnostico per le pazienti che presentano una di queste condizioni al fine di ottimizzare la terapia” hanno dichiarato gli autori.
 

 

 
 
 

In sintesi

Quali sono i sintomi principali dell’endometriosi?

Il sintomo più caratteristico dell’endometriosi è il dolore, che in genere si manifesta al basso addome e alla pelvi.

Cosa succede se non si cura l’endometriosi?

Se la donna sta bene e non presenta complicanze, può convivere tranquillamente con questo problema. Se, invece, la malattia causa manifestazioni importanti, è necessario intervenire sia per tenere sotto controllo i sintomi sia per preservare la fertilità.

Come si cura l’endometriosi?

Spesso l’unica soluzione in grado di risolvere definitivamente il problema è l’intervento chirurgico.

 

Fonti / Bibliografia

  • Frontiers | Migraine Is More Prevalent in Advanced-Stage Endometriosis, Especially When Co-Occuring with Adenomoysis | EndocrinologyBackgroundEmerging data suggest a significant association between migraine and endometriosis, however the relationship between migraine and endometriosis severity or adenomyosis is unclear. Our objectives were to explore the relationship between migraine and endometriosis, according to the endometriosis severity and co-exist with adenomyosis or not.MethodsThis case-control study of 167 endometriosis patients verified by surgery and 190 patients for other benign gynecological conditions (control subjects) was performed from September 2017 and January 2021. There is 49 adenomyosis detected by transvaginal ultrasound or histologic diagnosis among the endometriosis patients. Besides, we also included 41 adenomyosis but without endometriosis patients as a subgroup. All women completed a self-administered headache questionnaire and diagnosed as migraine according to the International Headache Society classification. The severity and stage of endometriosis was evaluated with revised American ...
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola il tuo ciclo mestruale

Calcola il periodo di ovulazione

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ovaio policistico a 20 anni: in quanto tempo gli integratori fanno effetto?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Nessun preparato compie miracoli: per contrastare la sindrome dell'ovaio policistico che viene messa in relazione con il sovrappeso è necessario prima di tutto modificare il proprio stile di vita, a partire dall'alimentazione.  »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti