Fecondazione assistita: sempre più bimbi nati in provetta

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 29/09/2016 Aggiornato il 29/09/2016

Nel 2014 oltre 12mila bambini sono venuti al mondo grazie alle tecniche di fecondazione assistita. E il trend non accenna a rallentare. In pratica uno su 4 nasce così

Fecondazione assistita: sempre più bimbi nati in provetta

Nel 2014 sono stati oltre 12mila i bambini venuti al mondo grazie alle tecniche di fecondazione assistita e sono in continuo aumento i bimbi nati in provetta, pari al 25% del totale dei nati in Italia: 1 su 4. Si è registrata una complessiva diminuzione di coppie trattate e di cicli effettuati, ma è aumentato il numero di gravidanze e di nuovi nati.

La relazione al Parlamento

Sono alcuni dati emersi dalla relazione al Parlamento sull’applicazione della Legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita (Pma). In particolare, i cicli di Pma effettuati nel 2014 sono stati circa 90.710, una cifra minore rispetto ai 91.550 circa del 2013, ma il calo è dovuto, si legge nel rapporto, a una riduzione dei trattamenti di I livello, cioè quelli più semplici, come l’inseminazione intrauterina: 27.100 nel 2013 contro i 23.860 del 2014. Le tecniche di II e III livello, quelle cioè più complicate come la fivet, ovvero fecondazione in vitro, e l’icsi, ovvero iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi, sono, invece, aumentate. Riguardo la fecondazione assistita sono, quindi, in continuo aumento i bimbi nati in provetta.

Aumenta l’età delle donne

Se è calato il numero complessivo di coppie trattate, sceso a 70.580 circa, sono aumentate quelle che hanno fatto ricorso alle tecniche di scongelamento. Rimane stabile la percentuale di successo delle tecniche, cioè del numero di gravidanze ottenute per ciclo: il 10% per inseminazione semplice, il 19,4% per le tecniche a fresco di II e III livello. Costanti anche le gravidanze gemellari, mentre i parti trigemini sono l’1,2%, il doppio della media europea. In costante crescita la percentuale delle over 40 che accedono alla fecondazione assistita, che contribuisce a registrare un continuo aumento di bimbi nati in provetta.

 

 

 
 
 

In breve

SVILUPPO NORMALE PER IL BAMBINO

Le ricerche hanno mostrato che i figli concepiti tramite donazioni di gameti hanno un buon sviluppo fisico e psicologico e anche la relazione genitoriale non ne risente. Inoltre, se la coppia ha maturato la scelta con sicurezza e serenità, i problemi che possono comparire sono identici a quelli delle coppie che hanno concepito in modo tradizionale.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola il tuo ciclo mestruale

Calcola il periodo di ovulazione

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti