Fertilità maschile a rischio per steroidi e farmaci anticalvizie

Roberta Camisasca
A cura di Roberta Camisasca
Pubblicato il 08/07/2019 Aggiornato il 19/07/2019

Steroidi e farmaci anticalvizie possono danneggiare la fertilità maschile e rendere più difficile il concepimento. Insomma, bello ma... infertile!

Fertilità maschile a rischio per steroidi e farmaci anticalvizie

Apparire sempre più bello, muscoloso, tonico, con una capigliatura folta e rigogliosa, senza tracce di calvizie. Ma infertile! L’uomo moderno è arrivato a un “paradosso evoluzionistico”, per cui cerca di essere più attraente ma con metodi che mettono a rischio la fertilità maschile, in particolare l’uso di steroidi e di farmaci contro la calvizie. I primi a descriverlo con una lettera al Journal of Internal Medicine sono stati due ricercatori britannici.

Evoluzione inversa

James Mossman, ora alla Brown University negli Usa, insieme ad Allan Pacey dell’università di Sheffield, notò che diversi uomini che si presentavano per un test di fertilità maschile erano molto grossi, forzuti e apparentemente virili. Ma in realtà poco adatti in termini evoluzionistici, perché privi di sperma.

Il paradosso spiegato dalla scienza

È paradossale che uomini che vanno in palestra per apparire bellissimi, soprattutto per attirare le donne, inavvertitamente diminuiscono la loro fertilità: gli steroidi mimano l’effetto del testosterone nell’organismo, facendo credere alla ghiandola che lo produce che ce ne sia troppo. Utilizzati per aumentare la forza e la massa muscolare, gli steroidi possono avere effetti collaterali gravi sia di tipo organico sia psichico. Si blocca la produzione dell’ormone maschile, vi può inoltre essere un’alterazione dei caratteri sessuali secondari e si può incorrere in malattie cardiovascolari o tumorali.

Attenzione allo sport

Quelli che implicano la posizione seduta per lunghi periodi (è il tipico caso del ciclismo) sono altrettanto dannosi per la fertilità maschile, perché aumentano la temperatura corporea nelle zone intime. È risaputo che temperature troppo alte possono danneggiare gli spermatozoi, soprattutto se protratte per un lungo periodo.

… e ai farmaci anticalvizie

Anche il farmaco finasteride, utilizzato contro la calvizie, interferisce con il metabolismo del testosterone. In natura, sottolineano gli esperti, non c’è nessuna specie che rinuncia a tramandare il proprio Dna. Pensare di essere più attraenti per l’altro sesso, ma uccidere la propria fertilità è un comportamento unico dell’uomo.

 

 

 

Da sapere!

L’infertilità sia femminile sia maschile risente moltissimo degli stili di vita e delle abitudini (dieta, fumo, alcol, attività fisica). Ma incidono negativamente anche gli inquinanti ambientali.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Vaccino antivaricella: va fatto agli altri bimbi se c’è in casa un piccolissimo
14/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

I bambini che frequentano l'asilo dovrebbero essere vaccinati (anche) contro la varicella, per scongiurare il rischio di ammalarsi e contagiare un fratellino nato da poco.   »

Fattore Rh negativo: l’immunoprofilassi anti-D va fatta in gravidanza?
11/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' più che opportuno che le donne con fattore Rh negativo che aspettano un bambino eseguano l'immunoprofilassi specifica già durante la gravidanza. L'iniezione (intramuscolare) dovrebbe essere effettuata da personale sanitario.  »

Vertigini a 13 anni: cosa può essere?
10/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Le vertigini potrebbero essere espressione di un problema che riguarda l'orecchio interno: solo la visita otoneurologica può escluderlo o confermarlo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti