Gli antiossidanti non favoriscono il concepimento

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 04/10/2013 Aggiornato il 04/10/2013

Hanno molti benefici, ma non servono sul fronte della fertilità: un recente studio rivela che gli antiossidanti non aumentano le probabilità di concepimento

Gli antiossidanti non favoriscono il concepimento

Gli antiossidanti sono alleati della salute sotto molti punti di vista. Ma non servono per favorire il concepimento. Questo perlomeno è quanto sostengono alcuni ricercatori del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia dell’Università di Auckland in Nuova Zelanda, che hanno condotto una revisione sistematica in materia, pubblicata su The Cochrane Library. Le revisioni sistematiche sono progetti di ricerca che sintetizzano e valutano criticamente tutte le prove disponibili in letteratura riguardo all’efficacia degli interventi sanitari. In questo caso i ricercatori hanno preso in esame 28 studi condotti su oltre 3.500 donne che frequentavano cliniche per la fertilità.

I risultati 

Dall’analisi dei risultati è emerso che l’assunzione di integratori a base di antiossidanti non è sufficiente per aumentare le probabilità di concepimento. Negli studi analizzati, infatti, l’uso di queste sostanze non ha provocato effetti diversi da quelli del placebo, ossia pillole prive di azione farmacologica e, quindi, inefficaci. Nemmeno quando sono stati assunti dopo l’esecuzione di trattamenti standard per la fertilità, gli antiossidanti hanno dato miglioramenti ai fini del concepimento.

Nessuna prova sugli effetti collaterali

Secondo gli autori dello studio, inoltre, le evidenze scientifiche emerse fino a ora sono insufficienti per stabilire eventuali effetti collaterali associati all’uso degli antiossidanti per favorire il concepimento. Solo in 14 studi sono stati evidenziati eventi avversi, come l’aborto spontaneo. Tuttavia, questi effetti non si possono associare direttamente al ruolo degli antiossidanti, visto che si sono verificati anche nei gruppi di donne che assumevano il placebo.

 

In breve

IMPORTANTE CURARE L'ALIMENTAZIONE

Indipendentemente dalla presenza degli antiossidanti, mangiare sano è comunque essenziale per le coppie che vogliono avere un bambino. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola il tuo ciclo mestruale

Calcola il periodo di ovulazione

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Feto che cresce poco: può avere anomalie?

19/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è possibile stabilire se il feto abbia malformazioni o sia interessato da un'alterazione cromosomica semplicemente basandosi sul fatto che la sua crescita è al 3° percentile. Oggi si dispone di indagini di screening che possono dare informazioni sulla sua salute, ma se si decide di non effettuarle...  »

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti