Infertilità maschile: fra le cause anche il Papilloma virus?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 15/04/2014 Aggiornato il 13/12/2019

Un recente studio dimostra che il Papilloma virus può insidiarsi anche negli spermatozoi, causando infertilità maschile 

Infertilità maschile: fra le cause anche il Papilloma virus?

Secondo i dati del Registro nazionale sulla procreazione medicalmente assistita, circa il 35% delle coppie non riesce ad avere figli a causa di infertilità maschile. Alla base di questo disturbo possono esserci tante cause diverse. A quanto pare anche il Papilloma virus o Hpv. Lo svela un recente studio condotto da un team di ricercatori italiani del Servizio di Fisiopatologia Umana dell’Azienda Universitaria Ospedaliera di Padova guidati dal dottor Carlo Foresta, pubblicato sul Journal of Infectious Disease.

Un microrganismo molto diffuso

L’Hpv è un microrganismo molto diffuso: si calcola che oltre il 70% degli italiani soffra o abbia sofferto di una condilomatosi, ossia un’infezione sessuale causata dall’Hpv. Nell’uomo il virus può causare malattie diverse, dai condilomi genitali ai tumori di testa-collo. Recenti ricerche hanno svelato che il Papilloma virus può essere presente anche nel liquido seminale. Secondo il nuovo studio può insidiarsi anche negli spermatozoi e causare infertilità maschile.

Tracce del virus anche nel sangue

I ricercatori hanno esaminato un gruppo di uomini: alcuni erano sani, mentre altri avevano contratto il Papilloma virus. Dalle analisi condotte, è emerso che nei maschi il tempo medio di eliminazione del virus è pari a circa sei mesi. Tuttavia, in un paziente su cinque, dopo due anni l’Hpv risultava ancora presente nel liquido seminale. Inoltre, si è visto che negli uomini con Hpv, sia il liquido seminale sia il sangue contenevano cellule linfocitarie infette dal virus. È la prima volta che si trovano tracce del microrganismo nel sangue.

Dati confermati da altre ricerche

Gli studiosi hanno concluso che il virus Hpv può essere causa di infertilità maschile. Del resto, già ricerche passate avevano svelato che negli uomini infertili la frequenza del Papilloma virus nel liquido seminale è più elevata rispetto a quella riscontrata nei coetanei fertili (20% contro 3%).

In breve

COME AGISCE IL PAPILLOMA VIRUS

Ma in che modo il virus Hpv può causare infertilità maschile? Sembra che essa abbia la capacità di legarsi agli spermatozoi riducendone la capacità di muoversi.

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola il tuo ciclo mestruale

Calcola il periodo di ovulazione

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti