Le carote migliorano la fertilità maschile

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 15/01/2014 Aggiornato il 15/01/2014

Secondo gli esperti mangiare carote, ma anche frutta e ortaggi di colore rosso, sarebbe benefico per favorire la fertilità degli uomini

Le carote migliorano la fertilità maschile

Il consumo di carote migliorerebbe le performance degli spermatozoi dal 6,5 all’8%,  aiutandoli a muoversi più rapidamente per raggiungere l’ovulo da fecondare. A renderlo noto è una nuova ricerca condotta all’Università di Harvard. Lo studio è stato condotto a seguito della crescente preoccupazione riguardo al calo della fertilità maschile nei Paesi occidentali, causato dalla scarsa qualità dello sperma.

Perché gli spermatozoi sono in calo

La cause della diminuzione del numero di spermatozoi non sarebbero ancora state confermate con precisione, ma sembra proprio che un’alimentazione ricca di frutta e verdura di colore rosso, giallo e arancione (come le carote), possa essere utile per renderli più rapidi ed attivi, soprattutto grazie all’azione di contrasto dei radicali liberi data dagli antiossidanti, di cui questi alimenti sono naturalmente ricchi. Le ultime scoperte, secondo i ricercatori, potrebbero essere dunque utili alle coppie che desiderano concepire un figlio.

Giallo, arancio e rosso

I ricercatori statunitensi, sotto la guida di Jorge Chavarro, hanno raccolto i risultati ottenuti in uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Fertility and Sterility (“Semen quality in relation to antioxidant intake in a healthy male population) circa la correlazione tra l’assunzione di antiossidanti tramite l’alimentazione e il miglioramento della qualità dello sperma, e quindi della fertilità, in soggetti giovani e sani. L’analisi ha coinvolto un gruppo di 200 volontari, cui è stato chiesto di seguire una dieta a base di frutta e verdura. In seguito è stata analizzata la funzionalità dei loro spermatozoi, già valutata prima dell’inizio della dieta. È emerso che il consumo di carote e di frutta e verdura di colore arancione e giallo, come il melone e le patate dolci, sarebbe in grado di incrementare la qualità dello sperma del 10%. Secondo gli esperti anche mangiare frutta e ortaggi di colore rosso sarebbe benefico per favorire la fertilità, in quanto aiutano a ridurre le possibilità che l’organismo maschile produca spermatozoi di scarsa motilità o difettosi.

Merito degli antiossidanti

Gli antiossidanti (presenti anche nelle carote) funzionano, nell’organismo, come “spazzini” che eliminano i radicali liberi, in grado di danneggiare le strutture cellulari come la membrana plasmatica ed il Dna e di accelerare i processi di invecchiamento cellulare, deprimendo il sistema immunitario, favorendo l’insorgenza di numerose malattie, compresi i tumori. 

In breve

GLI ALIMENTI DA PRIVILEGIARE

Gli antiossidanti sottoforma di vitamina E e C, di carotenoidi, polifenoli e antocianine, sono presenti in patate dolci, carote, crescione, piselli, broccoli, cavolfiori, limoni, mango, melone, peperoni, zucca, fragole, pomodori, cavoli, uva, kiwi, arance, semi e frutta secca, zucca comune, tonno, sardine, salmone, germe di grano, albicocche, fagioli. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola il tuo ciclo mestruale

Calcola il periodo di ovulazione

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti