Concepimento: con il pesce la cicogna arriva prima

Roberta Camisasca A cura di Roberta Camisasca Pubblicato il 27/08/2018 Aggiornato il 27/08/2018

Mangiare pesce riduce i tempi di concepimento: merito degli Omega 3, benefici per la fertilità di coppia

Concepimento: con il pesce la cicogna arriva prima

Uno studio della Harvard TH Chan School condotto su un campione di mille persone ha rivelato come le coppie che mangiano pesce più di due volte alla settimana abbiano un’attività sessuale più intensa e questo contribuisce ad aumentare le probabilità di concepimento.

Riaccende la passione

Lo studio ha monitorato le abitudini alimentari di 500 coppie in cerca di un figlio per un anno: alla fine di questo periodo, il 92% delle coppie che avevano consumato più di due porzioni di pesce alla settimana riusciva ad arrivare al concepimento rispetto al 79% di quelle che ne mangiavano di meno. Le coppie che avevano mangiato più pesce hanno dichiarato anche di avere avuto rapporti sessuali più frequenti.

Soprattutto merluzzo e salmone

I risultati confermano l’importanza di una dieta corretta per il concepimento, sia per gli uomini sia per le donne ed evidenziano come il consumo di pesce sia fondamentale per ottenere i massimi benefici in termini di fertilità. I benefici di salmone, merluzzo (stoccafisso e baccalà) sono innumerevoli, grazie a una straordinaria combinazione di proteine, vitamine, minerali e acidi grassi Omega 3. Questi ultimi, in particolare, sembrano essere benefici per la fertilità della coppia.

I pregi dello stoccafisso

Il processo di essicazione del merluzzo, da cui si ottiene lo stoccafisso, aiuta a mantenere inalterate le proprietà nutritive come ferro, potassio, fosforo e iodio. Inoltre, lo stoccafisso è povero di sali e la sua carne è molto magra: in 100 grammi c’è meno di 1 grammo di grassi e 1 etto di questo pesce apporta solo 75 calorie.

Preziosi Omega 3

Un’altra importante componente del merluzzo, e quindi dello stoccafisso e del baccalà (merluzzo conservato sotto sale), è rappresentata dagli Omega 3, preziosi acidi grassi polinsaturi che aiutano a controllare la pressione sanguigna e ostacolano l’accumulo di sostanze grasse nelle arterie, contribuendo ad abbassare il colesterolo nel sangue.
 

 

 
 
 

Lo sapevi che?

Lo stoccafisso è consigliato anche a chi sta seguendo una dieta iposodica, in quanto favorisce la circolazione, aiutando a sconfiggere la cellulite.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola il tuo ciclo mestruale

Calcola il periodo di ovulazione

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

E’ gemellare la mia gravidanza?

29/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Per sapere se la gravidanza è gemellare nonché per capire se, eventualmente, è in evoluzione favorevole è necessario attendere che il tempo trascorra. Continuare a sottoporsi a controlli troppo presto non serve a ottenere risposte (ma ad aumentare l'ansia sì).   »

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti