L’uso dei lubrificanti diminuisce le probabilità di concepimento?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 27/03/2014 Aggiornato il 27/03/2014

I lubrificanti in commercio attaccherebbero gli spermatozoi, compromettendone la qualità e dunque diminuendo le probabilità di concepimento

L’uso dei lubrificanti diminuisce le probabilità di concepimento?

La notizia arriva dagli Stati Uniti, dove un gruppo di ricercatori della State University di New York avrebbe accertato che l’uso di gel lubrificanti minerebbe la qualità dello sperma e quindi influenzerebbe in maniera negativa il concepimento. Se si vuole un bambino – quindi – suggeriscono gli esperti “sarebbe meglio non usarli”.

Testati 5 lubrificanti in commercio

Ma cosa accadrebbe nello specifico? I lubrificanti attaccherebbero gli spermatozoi, compromettendo la loro qualità e dunque diminuendo le probabilità che riescano a compiere la loro funzione naturale. Per giungere a questa conclusione gli scienziati hanno messo a contatto 5 gel lubrificanti comunemente in commercio con il liquido seminale di 22 uomini sani: è stato così scoperto che, nella totalità dei casi meno uno, il gel diminuiva la motilità degli spermatozoi. L’eccezione era dovuta al fatto che uno dei lubrificanti usati nei test era stato appositamente ideato per le coppie che desideravano concepire.

Sì agli oli estratti dalla Brassica Nigra

I risultati dello studio, pubblicato sulla rivista scientifica rivista Fertility and Sterility, hanno anche appurato che gli oli essenziali usati come lubrificanti non apportano alcun cambiamento alla motilità degli spermatozoi e sono quindi consigliati per le coppie che stanno cercando di avere un bambino. Nello studio specifico, sono stati testati degli oli che non hanno interferito con lo sperma; nel caso poi dell’olio estratto dalla Brassica Nigra, la pianta da cui si ricava la mostarda nera, la motilità degli spermatozoi è risultata addirittura aumentata almeno per un’ora. 

In breve

SE SI CERCA UN BAMBINO

I gel lubrificanti che possono essere impiegati durante un rapporto sessuale diminuiscono le probabilità di concepimento, per questa ragione le coppie che stanno cercando di avere un figlio non dovrebbero utilizzarli.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola il tuo ciclo mestruale

Calcola il periodo di ovulazione

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti