Dott.ssa Elena Bozzola

Dott.ssa Elena Bozzola, segretario e consigliere nazionale della Società Italiana di Pediatria, dirigente medico presso l’Unita di Pediatria Generale e Malattie Infettive dell’Ospedale Bambino Gesù, Roma.

elena bozzolaLa Dott.ssa Elena Bozzola è segretario e consigliere nazionale della Società Italiana di Pediatria, dirigente medico presso l’Unita di Pediatria Generale e Malattie Infettive dell’Ospedale Bambino Gesù, Roma.

 

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Articoli di Dott.ssa Elena Bozzola

Dubbi sulla terza dose di esavalente

E' importantissimo completare il ciclo delle vaccinazioni dei bambini. E' un modo per proteggerli dai rischi temibili a cui li esporrebbe contrarre la malattia contro cui il vaccino tutela.   »

Quando il vaccino anti-Coronavirus per i bambini?

Almeno per il momento, non è iniziata la sperimentazione del vaccino contro l'infezione CoVid-19 sui bambini al di sotto dei 12 anni di età.   »

Vaccino antiinfluenzale: è bene farlo a una bimba di 13 mesi?

E' più che raccomandabile vaccinare anche i bambini piccoli contro l'influenza, che in alcuni casi anche in età infantile può determinare complicazioni molto gravi.  »

Vaccino VPR: quali reazioni?

La vaccinazione contro varicella, parotite, rosolia può provocare reazioni che di solito sono lievi e si risolvono spontaneamnete nell'arco di poco.   »

Intollenza al lattosio e vaccinazioni

Una eventuale intolleranza al latte non è d'impedimento alle vaccinazioni.   »

Paura per gli effetti indesiderati del vaccino

E' vero, dopo la vaccinazione può salire la febbre, ma il vantaggio di immunizzare il bambino supera di gran lunga lo svantaggio legato a questo inconveniente.  »

Il bimbo è contagioso dopo il vaccino?

Non esiste alcun pericolo che chi effettua una vaccinazione subito dopo possa trasmettere la malattia a causa della vaccinazione stessa.  »

Vaccino antiinfluenzale: serve anche contro il coronavirus?

Il vaccino antiinfluenzale non protegge dal Sars-Cov-2, però i pediatri consiglieranno di farlo a tutti i bambini, perché potrà rivelarsi utile anche in relazione alla presenza del nuovo coronavirus.   »

Punta del nasino gialla in bimba di 8 mesi

Se allo strano colorito della punta del naso non si associano altri sintomi, è probabile che non si debba indagare sul fenomeno, che però va fatto norare al pediatra di famiglia alla prima occasione.   »

Cresce poco la mia bambina?

Per valutare se la crescita di un bambino è soddisfacente occorre considerarne l'andamento nel tempo.   »

Pagina 1 di 2
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

E’ gemellare la mia gravidanza?

29/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Per sapere se la gravidanza è gemellare nonché per capire se, eventualmente, è in evoluzione favorevole è necessario attendere che il tempo trascorra. Continuare a sottoporsi a controlli troppo presto non serve a ottenere risposte (ma ad aumentare l'ansia sì).   »

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti