Dottor Giovanni Galati

Epatologo clinico ed ecografista, specialista in medicina interna. Dirigente Medico presso UOC di Medicina Clinica-Epatologia del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma. Responsabile della scuola di Ecografia Clinica presso Università Campus Bio-Medico accreditata SIUMB e SIMI

03 copiaIl Dottor Giovanni Galati collabora alle linee di ricerca dell’Università, essendo co-autore e primo autore di più di 50 pubblicazioni su riviste internazionali con impact factor, riguardanti prevalentemente diversi aspetti dell’epatopatia cronica di diversa eziologia (epatite C, steatoepatite), case reports di interesse internistico e più recentemente l’utilizzo di tecniche elastosonografiche nella diagnosi differenziale delle lesioni epatiche. E’ altresì revisore di riviste scientifiche ad interesse gastroenterologico-internistico ed è docente presso il Corso di Semeiotica e Clinica Medica (Studenti V e VI anno) dell’Università Campus Bio Medico di Roma.
Ha partecipato come relatore a diversi congressi di interesse epatologico, coordinando ed ideando il Convegno “Giovani Epatologia a Confronto”, giunto alla II edizione nel 2013 e patrocinato dalle più importanti società scientifiche nazionali di interesse epatologico.
Nel 2012 inoltre ha ricevuto presso il Senato il premio dal titolo “Nella vita ci vuole fegato”, indetto dall’Alleanza contro le Epatiti (ACE), per aver ideato e realizzato il primo spettacolo su persone affette da epatite C, con obiettivo di comunicazione e sensibilizzazione.
Nel 2019 è ideatore della prima “Run For Liver” evento di sensibilizzazione sul movimento e la corsa nella lotta al fegato grasso, giunto alla seconda edizione nel 2020 e patrocinato del Ministero della Salute.

La sua biografia

Fonti / Bibliografia

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Articoli di Dottor Giovanni Galati

Iperplasia focale nodulare del fegato: si può affrontare una gravidanza?

Una formazione benigna nel fegato non rappresneta un ostacolo per la gravidanza. Richiede però alcuni controlli in più nell'arco dei nove mesi.  »

Dubbio sui livelli della vitamina B 12

Un valore che è compreso nel range di normalità, anche se si colloca verso il limite inferiore non desta particolare preoccupazione.   »

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Fai la tua domanda agli specialisti